Il dovere di pubblicare una notizia

Ingiustificate le critiche al Corriere per aver dato la notizia della candidata che aveva lavorato come attrice nel porno

In questi giorni sui social ho letto delle critiche al Corriere di Cesena per la scelta di pubblicare la notizia del passato di attrice nel porno di una candidata della lista Cambiano. So per certo che critiche vengono mosse anche nei dialoghi personali.  E l’indice è sempre puntato contro il quotidiano reo di cercare di mettere in difficoltà Rossi. Sono accuse infondate e ingiuste.


Sono uno dei quattro fondatori del Corriere Romagna, per venti anni ho guidato la redazione di Cesena e sono legato da un rapporto di amicizia con Daniele Della Strada, l’autore dell’articolo. Oltre a lavorare assieme per più di dieci anni abbiamo giocato a calcetto assieme. Ma il mio giudizio non è per nulla influenzato dai mei trascorsi e nemmeno dall’amicizia: Della Strada ha fatto un ottimo lavoro. Non capisco cosa altro avrebbe dovuto fare.


Non solo aveva la notizia sul passato di una candidata. Ma era in possesso pure dell’intervista che la diretta interessata aveva concesso al Corriere alla quale mercoledì nove marzo 2011 dedicò una pagina. Quel giorno fu fatta anche la locandina. Della Strada cosa avrebbe dovuto fare? Ignorare la notizia? No, cari signori. Daniele ha fatto il suo lavoro e anche bene. Come lo ha fatto bene il giorno successivo dando ampio spazio alla replica firmata da Andrea Rossi e facendo il titolo migliore che potesse essere fatto. Nelle sue scelte ci vedo solo una cosa: professionalità. E se non vi fidate del mio giudizio chiedete a qualsiasi giornalista di ogni ordine e grado. Vi garantisco che la risposta sarà sempre la stessa: Della Strada ha fatto un ottimo lavoro. Anzi, dirò di più: sono quegli scoop che ogni professionista dell’informazione vorrebbe fare. E non mi meraviglio che sia stato firmato proprio da Della, che ha nel suo DNA quello di essere un cronista d’assalto. Da quel punto di vista è uno dei migliori con i quali abbia lavorato.

Capisco la battaglia politica e la tensione che aumenta con l’avvicinarsi della scadenza elettorale. Ma non è giusto mettere in dubbio la professionalità di una persona solo perché pubblica una notizia non gradita.

Questo post è stato letto 68 volte

Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *