La festa del porcospino ritorna domenica

A Mercato Saraceno in piazza Mazzini

È tutto pronto per la Festa del Porcospino di Mercato Saraceno, che si svolgerà per la sua ottava edizione domenica 3 dicembre, a partire dalle ore 14, nella centrale piazza Mazzini.

La festa, che ha avuto molto successo nelle precedenti edizioni, è nata per valorizzare una delle tradizioni gastronomiche locali più forti del periodo invernale. Un dolce che si fa con il burro, offerto per l’occasione da Centrale del Latte di Cesena.

Durante la Festa ci sarà la possibilità di assaggiare il porcospino e altri dolci tradizionali di produzione mercatese (pagnotta pasquale, brazadel, colomba di Pasqua, pinnacoli, ecc.) nei banchi allestiti in piazza.

Dalle 14 si potrà seguire la preparazione pratica del dolce Porcospino.

Durante il pomeriggio la musica live de “I MOLLEGGIATI” e possibilità di assaggio del dolce.

Non mancheranno intrattenimenti per bambini e il truccabimbi: si potrà giocare e divertirsi con le attività de L’Aquilone di Iqbal.

Alle ore 17 Degustazione Slow Food (€ 5 – solo su prenotazione) dei porcospini prodotti da “La Bottega del Pane”, “Forno Bertozzi”, “Pasticceria Van De Berg” e “Pizzeria Dalla Padella alla Brace” in abbinamento con i vini del territorio.

La tradizione di preparare il porcospino dolce, a base di burro, uova, liquore e caffè, con la particolare forma e con gli aghi di mandorle al posto degli aculei, risale probabilmente alla prima metà del secolo scorso. In particolare in paese si ricordano le sorelle Lea e Giuliana Manzelli, che producevano con particolare maestria, attorno alla prima metà del ‘900, i dolci delle feste per tutto il paese, tra i quali proprio il porcospino.

La tradizione di preparare dolci particolarmente buoni a Mercato Saraceno prosegue tutt’oggi e in paese c’è una pasticceria che produce torte, pasticcini, “pinnacoli” con cioccolato, biscotti, panettoni e colombe. Ci sono poi i forni che producono pagnotte pasquali, dolci e biscotti. Altra grande tradizione di produzione locale è la “fava dei morti”, un tipo di biscotto che si produce nel periodo da ottobre a novembre.

La partecipazione alla Festa è gratuita.

Info e prenotazione degustazione: tel. 339.7517793 – cesena@network.slowfood.it

La manifestazione è organizzata da Associazione Culturale “Fogli Volanti”, Slow Food Cesena, Pro Loco, Comune di Mercato Saraceno, con il contributo della Centrale del Latte di Cesena e di BR Plast e la collaborazione di Big Fish Day e U.S. Due Emme.

Questo post è stato letto 140 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli.