Omaggio a Panos Tsolakos al Mic di Faenza

FAENZA. Per celebrare l’opera dell’artista Panos Tsolakos, purtroppo scomparso recentemente, il MIC, il Liceo Torricelli Ballardini-indirizzo artistico, CNA Formazione Emilia Romagna, ISIA FAenza e Museo Carlo Zauli Faenza gli dedicano una serie di mostre ed eventi.

Martedì 23 aprile, alle 17.30, nella Project Room il MIC Faenza, a due giorni di quello che doveva essere il suo novantesimo compleanno, inaugura la mostra “Panos Tsolakos, Faenza1960/2024” che espone le opere appartenenti alla collezione del Museo faentino– Panos Tsolakos partecipò diverse volte al Premio Faenza, vicendo il primo premio nel 1971 (nella foto) e arrivando secondo nel 1964 –  e una selezione di ceramiche realizzate dagli studenti del corso IFTS – Tecnico del prodotto ceramico di Faenza  2022/23 con Panos Tsolakos durante le lezioni di Laboratorio tecnologico e decorazione con i docenti Francesco Scocca, Marco Tadolini e con Aida Bertozzi.

Il progetto artistico, didattico e culturale ideato da Viola Emaldi, si è aperto lo scorso ottobre con la presentazione al pubblico dell’opera Caleidos, opera modulare in ceramica permanente, installata a parete, realizzata con moduli di Panos Tsolakos su progetto compositivo e cromatico degli studenti del Liceo artistico indirizzo Design, allestita nell’atrio di ingresso di via San Nevolone del Liceo Artistico faentino a cui si sono aggiunte due conferenze all’ISIA Faenza tenute dal suo corpo docente sul tema del grès nel corso di questo anno accademico 2023/24 e si concluderà con un evento, a fine anno, al Museo Carlo Zauli di Faenza dove verrà presentata una piccola pubblicazione di documentazione di tutto il progetto.

La mostra rimarrà allestita fino al 16 giugno 2024.

Questo post è stato letto 99 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *