Biscotti e detersivi romagnoli sono più “sociali”

Fatturato in crescita rispetto all’anno precedente (a 123 milioni di euro, +4% rispetto al 2013), 132 milioni di pezzi prodotti, circa 500.000 atti di acquisto al giorno da parte dei consumatori. Questi i numeri del bilancio 2014 di Deco Industrie approvato dai 240 soci che si sono ritrovati sabato 9 maggio in assemblea.
Giordano Graziani, Presidente Deco Industrie, e il Vicepresidente, Michele Baggiarini, hanno poi presentato il bilancio di responsabilità sociale 2014 (realizzato dalla rete comunicazione di Legacoop Romagna). Il presidente ha mostrato l’impegno in termini di sostenibilità e ha elencato tutti i costi sostenuti dall’azienda per la comunità locale, per un totale di 160 mila euro.

IMG_2959
«Il percorso di responsabilità sociale che il personale della Cooperativa porta avanti tutti i giorni dimostra rispetto e attenzione nelle proprie attività produttive verso le persone e il territorio in cui opera. A ciò si aggiunge il requisito fondamentale della sicurezza sul lavoro, la salute e la tutela dei lavoratori», ha dichiarato Ruenza Santandrea, Presidente Legacoop Romagna.
Durante l’assemblea è stato anche ricordato il progetto di filiera corta del grano romagnolo “Dal seme al biscotto”, promosso con Legacoop Romagna insieme a  Deco, Terremerse, Conase, Promosagri e Mulino Naldoni. L’obiettivo è di tutelare l’agricoltura locale e controllare il prodotto sin dalla materia prima, «ricercando l’eccellenza e la qualità del prodotto che nasce da una filiera corta per i cereali destinati all’industria alimentare», ha detto Giovanni Luppi, Presidente Nazionale Legacoop Agroalimentare.
Giorgio Dal Prato, Amministratore Delegato, e Amedeo Fanti, Direttore Amministrazione e Finanza, hanno presentato i risultati del 2014. «In uno scenario sempre più complesso e competitivo Deco Industrie continua a crescere e a produrre reddito: anche nel 2014 – ha dichiarato Giorgio Dal Prato – Deco è riuscita a conquistare nuovi spazi, ottenendo risultati positivi e migliori rispetto al 2013, assicurando lavoro e reddito all’azienda, ai soci e al territorio.
«La crescita del fatturato è stata trainata dalla marca del distributore, ma anche i nostri marchi sono cresciuti», ha dichiarato Paolo Geminiani, Direttore Commerciale. Deco Industrie opera in due aree principali: Alimentazione domestica “dolce” per biscotti e ricorrenze e “salato” per piadine e crostini, e Igiene domestica con il marchio “Scala” o per marche dei distributori. I clienti di riferimento per l’azienda sono: i grandi distributori, le catene di discount, l’industria di marca e naturalmente tutte le famiglie italiane, e in parte all’estero. Le sedi sono dislocate nei tre stabilimenti alimentari di San Michele, Forlì e Bondeno, a cui si somma quello di Bagnacavallo per la detergenza.

Questo post è stato letto 81 volte

Avatar photo

Romagnapost.it

Le notizie più interessanti, curiose e divertenti prese da Internet e pubblicate su Romagnapost.it. A cura dello staff di Tribucoop. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *