30 settembre a Cesena: la Notte Europea dei Ricercatori

foto-conferenza-stampawebLa Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dall’Unione Europea che, ogni anno, coinvolge migliaia di ricercatori e istituti di ricerca in tutti i paesi europei, con l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra mondo della ricerca e cittadini, al fine di diffondere la cultura scientifica in un contesto informale e stimolante.

Nel 2016 l’evento si svolgerà venerdì 30 Settembre in più di 250 città in tutta Europa, di cui ben 52 in Italia: il nostro paese ha aderito alla Notte dei Ricercatori con 6 progetti specifici, fra cui Society, promosso dall’Università di Bologna in partnership con Consiglio Nazionale delle Ricerche Bologna (CNR), Consorzio Interuniversitario CINECA, FORMICABLU srl, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Obiettivo del progetto Society (che significa In Search of Certainty – Interactive Event To inspire Young people) è presentare la ricerca quale uno dei migliori e più efficaci strumenti per raggiungere soluzioni ed idee innovative utili ad affrontare le sfide che la società deve affrontare, puntando sul coinvolgimento del pubblico e la co-partecipazione nella progettazione.

La manifestazione a Cesena, promossa unitamente dall’Università di Bologna-Campus di Cesena e da Ser.In.Ar., è stata presentata oggi 27 settembre nel corso di una conferenza stampa, a cui hanno partecipato (nella foto) Fabrizio Abbondanza (direttore di Ser.In.Ar.), Alberto Zambianchi (presidente di Ser.In.Ar.),Tommaso Dionigi (assessore con delega all’Università del Comune di Cesena),Luciano Margara (coordinatore Campus di Cesena) e Marco Boschetti (docente dell’Università di Bologna e organizzatore dell’evento). La Notte dei Ricercatori si svolgerà il 30 settembre, presso Palazzo Mazzini Marinelli (via Sacchi, 3), dalle 18,30 alle 23,00 e prevede una serie di eventi che seguono tre direttrici specifiche sui seguenti temi:

1) Alla ricerca di una società inclusiva
2) Alla ricerca del cibo che è e che sarà
3) Alla ricerca di soluzioni per una società più sicura

I tre ambiti di ricerca saranno sviluppati in diverse modalità, quali laboratori multimediali, lezioni, giochi di squadra, tombola, musica dal vivo, oltre che un rinfresco offerto a tutti i partecipanti: sarà attivo un Punto informativo Europe Direct e saranno presenti le associazioni studentesche cesenati (Analysis, Astice, MyS.t.A., S.P.R.I.Te., Spazi), quale valore aggiunto per divertire, integrare e informare. L’evento sarà seguito anche da Uniradio, web radio universitaria cesenate, promossa dalle medesime associazioni studentesche.

Questo post è stato letto 78 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *