ScrittuRa con la cantautrice Malika Ayane

LUGO. Sabato ScrittuRa festival a Lugo con la cantautrice Malika Ayane, lo scrittore Alessio Torino e il fumettista Davide Reviati.

 Alle 18.30 al Chiostro del Carmine Alessio Torino e Davide Reviati dialogano su IL ROMANZO DI FORMAZIONE partendo dall’ultimo libro di Alessio Torino “Cuori in piena” (Mondadori)

Come si diventa grandi? Alessio Torino racconta una storia di formazione che ci porta dentro la carica selvaggia della natura e della memoria. Gli autori dialogano con Patrizia Randi.

Alessio Torino è nato a Cagli nel 1975 e insegna Letteratura latina all’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Ha esordito con Undici decimi (Italic, 2010, premio Bagutta Opera Prima).

In seguito ha pubblicato Tetano (2011), Urbino, Nebraska (2013) e Tina (2016), editi da minimum fax. Nel 2020 esce Al centro del mondo nella collana SIS di Mondadori. Nel corso del tempo ha vinto fra gli altri il premio Lo Straniero, il premio Frontino Montefeltro, il premio Subiaco Città del Libro e il premio Mondello.

È autore del romanzo a fumetti “Morti di sonno”, uscito per Coconino Press nel 2009. Il libro è tradotto in vari paesi, tra cui Francia, Spagna e Corea, e ha ottenuto il Premio Attilio Micheluzzi al salone internazionale Napoli Comicon, il premio Romics  al salone di Roma, il Prix Diagonale a Ottignies Louvain La Neuve, in Belgio e il Prix dBD a Parigi. Nel 2016 pubblica per Coconino Press-Fandango il romanzo a fumetti Sputa tre volte, grazie al quale ottiene il premio Lo Straniero, il premio Boscarato, il premio Micheluzzi ed entra nella selezione ufficiale[8] del festival di Angoulême 2018. Reviati ha realizzato la copertina dell’ultimo romanzo di Alessio Torino.

Alle 21 Malika Ayane salirà sul palco del Pavaglione per l’incontro PAROLE, MUSICA, AMORE E FELICITÀ in cui parlerà anche del suo primo libro“Ansia da Felicità” (Rizzoli). La cantautrice ci racconta una storia intima. La felicità può sbocciare improvvisa o avvizzirsi perché. Quanto conta guardarci dentro e quanto rispecchiarci negli altri? In dialogo con Matteo Cavezzali e Giuditta Lughi.

Malika Ayane è nata il 31 gennaio 1984 a Milano. Il padre è di origine marocchina e la madre è italiana, si sono incontrati durante un viaggio in Marocco della madre. Il padre Ahmed ha scelto il nome Malika poiché vuol dire regina e il nome di sua nonna. A 11 anni Malika canta già alla Scala di Milano, prima come corista e poi come solista. Si iscrive al Conservatorio di Milano dove studia canto e violoncello e dopo il diploma inizia ufficialmente la sua carriera canore. Inizia a esibirsi in piccoli eventi e sagre locali, percorrendo una lunghissima gavetta che la porterà lentamente al successo. Appassionata di blues, jazz e gospel, sperimenta anche l’electro-clash. Dopo una lunga gavetta, Malika Ayane inizia a farsi notare nel 2008 quando incide il suo primo album che viene certificato disco di platino. Grazie al successo del sinfgolo Feeling Better, Malika conquista la notorietà. Amata dal pubblico e dalla critica, Malika Ayane partecipa 4 volte al Festival di Sanremo, è uno dei 4 giudici a X Factor 13, interpreta Evita Peròn nell’omonimo musical e pubblica ben 7 album, affermandosi come una delle cantanti  più amate e stimate del panorama musicale italiano.

In caso di maltempo il festival si svolgerà alle 18.30 al Salone Estense e alle 21 all’aula magna dell’ITIS Marconi-Istituto Compagnoni.

Questo post è stato letto 142 volte