Fabbisogni formativi e innovazione nel comparto agroalimentare: se ne discute a Cesena in un’interessante conferenza

Paola Salomoni, assessora regionale a scuola, università, ricerca, agenda digitale

Martedì 12 dicembre a Cesena presso l’aula ex Macello (via Mulini 25/27) è in programma l’incontro sul tema “Fabbisogni di competenze nel settore agroalimentare: percorsi formativi per un’innovazione tecnologica sostenibile. Strumenti e risorse regionali al servizio di imprese e organismi pubblici”, promosso da CIRI Agroalimentare (Università di Bologna), Tecnopolo di Forlì-CesenaClust-ER Agrifood e Ce.DRA (unità operativa di Ser.In.Ar.).
Un’interessante premessa all’evento è stata la rilevazione, curata dal CIRI Agroalimentare e da Ser.In.Ar., in collaborazione con un campione di imprese del comparto agrifood, in merito ai bisogni emergenti di competenze innovative.

L’evento, nel corso del quale verrà presentata l’attività del Clust-ER agroalimentare e i progetti AgriFood 4 Future (digitalizzazione, agricoltura intelligente, competenze trasversali) e Food-ER (innovazione in agricoltura), rappresenta un’opportunità di confronto fra Ricerca, Università, Enti di formazione e Imprese, al fine di individuare, a fronte delle esigenze formative del comparto agroalimentare in prospettiva futura, le opportunità presenti e implementabili da parte della Regione Emilia-Romagna, al fine di soddisfare tale priorità e di identificare i profili professionali indispensabili per lo sviluppo dell’intera filiera.

A questo proposito è significativa la presenza all’evento di Paola Salomoni (nella foto), assessore regionale alla scuola, università, ricerca, agenda digitale, di Valtiero Mazzotti, direttore generale Agricoltura caccia e Pesca della Regione, di Marina Silverii, direttrice operativa di ART-ER, società creata dalla stessa Regione, con l’obiettivo di trasferire l’innovazione e la conoscenza, al fine di favorire l’attrattività e l’internazionalizzazione del territorio e di Francesco Capozzi, direttore del CIRI Agroalimentare e vice-presidente Clust-ER Agroalimentare Emilia Romagna.

Il workshop si caratterizzerà per diversi focus: in primo luogo sul tema “Istruzione e formazione professionale regionale”, a seguire verranno approfonditi gli aspetti relativi a “Agroalimentare regionale, fra tradizione e innovazione”, per concludere con una tavola rotonda che verterà su “Il divario fra domanda e offerta di formazione”.

Per partecipare all’evento si richiede l’iscrizione online al seguente link: https://gat.to/0vgo5

Questo post è stato letto 274 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi".