Premio Resilienza 2024 ai Musei Tramonti e Zauli

Premio Resilienza 2024 ai Musei Guerrino Tramonti e Carlo Zauli a Faenza.

Il Premio Resilienza 2024 si festeggia in modo congiunto a Faenza presso la casa museo Guerrino Tramonti insieme al Museo Carlo Zauli.

Il giorno domenica 19 maggio, alle ore 17,00, con ingresso libero, nel giardino della casa Museo Guerrino Tramonti, in via Fratelli Rosselli 8 a Faenza, si svolgerà la festa congiunta al “Premio Resilienza 2024”, conferito ai Musei Guerrino Tramonti e Carlo Zauli di Faenza dalla Baia della Ceramica composta dai Comuni di Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure, frutto di un lavoro svolto in sinergia con il Liceo artistico Arturo Martini di Savona.
Sarà occasione di ringraziamento e riconoscenza a tutti i volontari che hanno reso possibile questa bella storia.
Al termine aperitivo conviviale.

Da un’idea a un oggetto che celebra l’arte, il talento e la resilienza: quando sporcarsi le mani è un nobile gesto.
Momento conviviale a celebrazione, ringraziamento e riconoscenza a tutti coloro che hanno reso possibile questa bella storia.
La cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 10 maggio, nella splendida cornice del Complesso monumentale del Brandale di Savona.
Al museo Tramonti è stata consegnata un’opera in ceramica e vetro realizzata dalle studentesse Damonte e Rosciano. Su una simbolica mattonella di fango si ergono Guerrino, la sua famiglia e gli studenti che salvano la ceramica rappresentata da vaso con decorazioni della tradizione faentina e ligure, unite nella solidarietà e la motivazione: “Un museo che racconta la storia di un uomo, un artista, un insegnante, che grazie alla sua famiglia continua a vivere. In quel maledetto giorno, a Faenza, dove l’onda di fango ha completamente sepolto l’intera collezione, il rischio di perdere tutta la sua memoria è stato altissimo, ma il coraggio e la potente alleanza con i giovani accorsi da tutta Italia hanno permesso di riaprirlo, con tutta la fierezza ed il sorriso che solo i giovani sanno esprimere. Ci piace pensare che proprio grazie alla grande dedizione che lo stesso Guerrino aveva profuso nel mondo della scuola, sia arrivato questo bellissimo segnale proprio dai ragazzi”.

Per il museo Zauli gli studenti Lanza e Zunino hanno invece preparato un’opera in cui si vede uno scudo decorato con la tecnica giapponese del kintsugi e la motivazione: “Carlo Zauli è stato una delle figure più rappresentative del ‘900 in campo ceramico, il suo Museo continua la sua attività oggi attraverso residenze d’artista, workshop, corsi di ceramica ponendosi come autorevole punto di riferimento nazionale di settore. Dopo la devastazione dovuta al fango che lo ha colpito, è riuscito a riaprire e di questo la diffusa comunità ceramica, disseminata in tutta Italia, si congratula e si stringe in un caldo abbraccio con questo premio”.

L’evento è calendarizzato al termine di un fine settimana che vede i musei Tramonti e Zauli impegnati in eventi straordinari per Buongiorno Ceramica, la Festa Diffusa delle Città della Ceramica.

Venerdì 17 maggio
alle ore 18.00 negli spazi del Museo Carlo Zauli, dopo la riapertura post alluvione, inaugura Nature Hasn’t Gone Anywhere, la mostra personale dell’artista veneto Francesco Ardini, che raccoglie diverse opere, tra cui una grande installazione realizzata nella storica cantina delle argille, luogo particolarmente coinvolto dall’alluvione del maggio 2023 e recentemente riaperto al pubblico.
alle ore 18.30 alla casa Museo Guerrino Tramonti in Via Fratelli Rosselli 8 a Faenza verrà inaugurata la Mostra “Collezioni ceramiche da casa museo Renzo Savini: tasselli dell’opera creata dal collezionista Renzo Savini in un dialogo organico, continuativo e innovativo” alla presenza delle autorità. Presentazione critica a cura di Alessandro Porri. Curatela a cura di Benedetta Savini.
Seguirà visita guidata aperta al pubblico e aperitivo.

Sabato 18 maggio
alle ore 10.00 e alle ore 14.30 visita guidata alla casa museo Guerrino Tramonti. Storie, curiosità e luoghi dalla casa in cui Guerrino Tramonti vive e lavora dal 1958 e dove egli stesso realizza un percorso espositivo oggi aperto al pubblico e periodicamente ampliato.
alle ore 11.30 e alle ore 15.30 passeggiata ai luoghi cittadini di Guerrino Tramonti e degli artisti dell’epoca con Alessandro Porri, storico dell’arte e guida turistica. Una lezione di storia dell’arte in passeggiata a Faenza, città d’arte e di turismo.
alle ore 17.00: presso il Museo Internazionale delle Ceramiche, su iniziativa del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna presentazione del libro “Fai per bene. Come è stato possibile recuperare 1800 opere d’arte dopo l’alluvione del 2023 al Museo Tramonti di Faenza ”, autrice Milena Camposano Tramonti con Claudia Cincotti.
dalle ore 10.00 – 13.00 e 16.00 – 18.00: il Museo Carlo Zauli sarà aperto con ingresso gratuito in occasione di Buongiorno Ceramica. Alle ore 11. 00: visita guidata – su prenotazione, a pagamento.

Domenica 19 maggio
alle ore 10.00 e alle ore 14,30 visita guidata alla casa museo Guerrino Tramonti.
alle ore 11.30 e alle ore 15.30 passeggiata ai luoghi cittadini di Guerrino Tramonti.
alle ore 16.00: Nel giardino della casa museo Guerrino Tramonti incontro con Cinzia Oliva, restauratrice di tessuti antichi, dai manufatti Inca agli stendardi del ‘600, esperta di mummie e insegnante accademica. Ingresso libero.
dalle ore 10.00 alle 13.00: il Museo Carlo Zauli sarà aperto con ingresso gratuito in occasione di Buongiorno Ceramica.

Contatti:
Ufficio stampa Museo Tramonti
Mob +39 338 5786235 E-mail: museo@tramontiguerrino.it

Ufficio stampa Museo Zauli
Mob +39 338 4580463 E-mail: mcz.sabinaorlandi@gmail.com

Rosetta Savelli

Questo post è stato letto 129 volte

Avatar photo

Rosetta Savelli

La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l' Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto , una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera ,che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L' Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire " pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D' Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri . Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *