Terza missione a Psicologia: due giornate di studio sul tema della fragilità, l’8 marzo a Bologna e il 15 marzo a Cesena

Si svolgeranno venerdì 8 marzo a Bologna alle ore 9,00 (Aula Magna Dipartimento di Psicologia, viale Berti Pichat 5) e venerdì 15 marzo a Cesena sempre alle 9,00 (Aula Magna, Dipartimento di Psicologia, piazza Sanguinetti 180) due giornate di studio sul tema “Ripartire da qui. Vivere bene la fragilità nei diversi contesti di vita. La Psicologia in campo fra ricerca, clinica e territorio”.

Gli eventi sono promossi dal Dipartimento di Psicologia “Renzo Canestrari dell’Università di Bologna, con il supporto organizzativo di Ser.In.Ar. e sono parte integrante della Terza Missione dell’Ateneo, che punta al trasferimento della conoscenza sul territorio e alle relazioni con i cittadini e le organizzazioni attive negli ambiti di competenza sviluppati dalla didattica e dalla ricerca universitaria.

“In effetti – spiega la prof.ssa Paola Bonifacci (nella foto), docente dell’Università di Bologna e Delegata per la Terza Missione del Dipartimento di Psicologia – è molto rilevante l’attività che svolgiamo come Dipartimento, oltre la didattica e la ricerca, in termini di relazioni con i territori. In primo luogo sono a disposizione dei cittadini servizi clinici a libero accesso (età evolutiva e adulta, disturbi dell’apprendimento, disturbi di disattenzione e iperattività, qualità del sonno, approccio psicosomatico nei trapianti, aspetti giuridici, neuroscienze, ecc…), che sono il frutto di una ricerca in ambito universitario e, per tale motivo, presentano caratteri di innovazione e di assoluto aggiornamento scientifico. In più sono attive collaborazioni con enti del territorio (Uffici Scolastici, Aziende Sanitarie, Unità operative di Ospedali, Amministrazioni Comunali, tribunali, Ordine degli Psicologici) finalizzate a progetti e allo sviluppo di protocolli di diagnosi e intervento”.

Le due Giornate di studio, aperte a professionisti, docenti, famiglie e cittadini in genere, si pongono quindi l’obiettivo di far conoscere a 360° le opportunità per le comunità locali messe in campo tramite le attività di ricerca promosse dal Dipartimento di Psicologia dell’Ateneo.

“Nello specifico – conclude la prof. Bonifacci – in questi due eventi porremo l’attenzione sulla fragilità umana, indicando possibili percorsi di supporto per favorire il benessere. In questo contesto verranno, quindi, illustrate le peculiarità cliniche offerte dal Dipartimento e i progetti attivi con enti del territorio, i cui rappresentanti saranno presenti nel corso delle Tavole Rotonde, previste sia a Bologna e che a Cesena”.

La partecipazione agli eventi è ovviamente gratuita, ma è necessario effettuare l’iscrizione online al seguente link: https://www.serinar.unibo.it/ripartire-da-qui, entro il 1 Marzo. Per i professionisti saranno erogati anche crediti ECM.

Questo post è stato letto 190 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi".