Il nuovo romanzo di Ilaria Cerioli alla Domus

RAVENNA. Sabato 24 febbraio, alle ore 16, presso la Domus dei Tappeti di Pietra, Ilaria Cerioli presenta il suo ultimo romanzo, Rita dagli occhi Neri (Affiori Editore), una storia di vita e d’amore nella Romagna dell’Ottocento.

Introduce Francesca Masi, direttrice di RavennAntica.

Protagonista della storia Enrica Barbieri, detta Rita, vissuta a cavallo di due secoli nella zona della campagna ravennate e famosa alle cronache del tempo per essere stata la prima donna assolta, grazie al codice Zanardelli da poco entrato in vigore, dall’accusa di omicidio dell’amante Michele Minguzzi. Primo caso di delitto d’onore in cui la vittima è un uomo. 
Rita, con la sua intelligenza e capacità seduttiva, riesce a volgere a proprio favore un processo dove sembrava scontata la sua condanna, diventando a sua volta testimone involontaria di una serie di avvenimenti storici che porteranno l’Italia alle soglie della Prima guerra mondiale.  

Ilaria Cerioli
Nasce a Fidenza e vive a Ravenna. Archeologa, insegnante e scrittrice, da dieci anni si occupa di temi relativi al mondo delle relazioni e della sessualità vissuta in un’ottica femminile e femminista. 

Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e magazine, tra cui «Mob magazine», «Orlando Magazine», «Psychiatry online». Ha scritto articoli di letteratura per «Pangea» e «Satisfiction». Dal 2017 al 2021 ha curato la rubrica “La ravennate chic” per il quotidiano «Corriere di Romagna». Ha pubblicato nel 2020 Diario erotico sentimentale di una signora perbene (Pizzo Nero Editore); nel 2021 Il viaggio di Ausonia (Foschi editore) insieme con Andrea Baravelli; nel 2017 Venti lezioni di storia contemporanea (Volta la carta editore). 

Dal libro Diario erotico sentimentale ha creato il format Evulvendo, uno spettacolo itinerante in cui insieme all’attrice Francesca Viola Mazzoni affronta in chiave ironica l’amore e il sesso per le donne.  

Ingresso libero.Per informazioni: 0544-473678

Questo post è stato letto 107 volte