Forlì e Unieuro, casa dolce casa

Casa dolce casa, ma non per tutti. Sarà una domenica impegnativa per gli appassionati di sport forlivese, almeno per quelli che seguono calcio e basket. Se la società di viale Roma non sta attraversando un momento positivo, la squadra targata Unieuro è invece col morale alle stelle per la vittoria in volata nel derby contro Ravenna.

Casa dolce casa, ma non per tutti. Sarà una domenica impegnativa per gli appassionati di sport forlivese, almeno per quelli che seguono calcio e basket. Se la società di viale Roma non sta attraversando un momento positivo, la squadra targata Unieuro è invece col morale alle stelle per la vittoria in volata nel derby contro Ravenna. Domani tutte e due si presenteranno davanti ai loro tifosi, con morale diverso e soprattutto scenari diversi. Si inizierà alle 14.30 allo stadio Morgagni il Lentigione e per il Forlì sarà un test importante. Dopo il cambio di panchina da Bardi a Benuzzi non c’è stato il cambio di marcia che probabilmente la società si aspettava: due sconfitte in trasferta e una vittoria contro la Sammaurese in casa che testimoniano delle difficoltà di una squadra non costruita per vincere il campionato, ma per stabilirsi nei quartieri nobili della classifica sì. Delusione, quindi, non solo in società, ma anche tra i tifosi. Magari sarà esagerato il “pensiamo a salvarci” dei più pessimisti, ma sicuramente i risultati della squadra non invogliano a sfidare il freddo del novembre forlivese. Il rapporto col pubblico, dal punto di vista delle presenze, è sempre stato un problema per la società biancorossa che quest’anno si è attestata su una media di 500 spettatori. La passione per il calcio in città vive anni di torpore: anche lo scorso anno in Lega Pro , seppur con cifre superiori, per vedere un bel colpo d’occhio bisognava attendere l’arrivo di tifoserie avversarie che riempissero il loro settore. Gli sforzi, anche economici, della società sotto forma di incentivi non sono mancati, ma la risposta è stata freddina.
Di freddo non si può parlare, invece, quando si entra alla Unieuro Arena di via Punta di Ferro. Le lancette correranno alle 18, domani, quando la squadra allenata da Valli giocherà contro Ferrara, altro derby regionale, dopo quello prettamente romagnolo contro Ravenna di domenica scorsa. La Pallacanestro 2.015 Forlì si presenta a questo appuntamento forte del sesto posto in classifica, posizione di assoluto rispetto, con 8 punti, due in più dei rivali di domani. Il modo migliorare per accendere di entusiasmo un palazzetto dello sport che ribolle di amore per la squadra, con spettatori che spesso sfiorano le tremila unità, anche nei momenti di maggiore difficoltà. In un campionato che vede squadre storiche del panorama nazionale come Trieste, Fortitudo Bologna, Udine, Treviso, la squadra biancorossa si sta ritagliando un spicchio importante di visibilità. Visto che la prossima partita sarà contro l’Orzinuovi, penultima della classe, una vittoria darebbe ulteriore slancio alle ambiziosi di vedere lottare Forlì per traguardi importanti. All’Unieruo Arena non attendono altro.

Questo post è stato letto 124 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Fabio Blaco

Fabio Blaco è il fotoreporter del Corriere Romagna e del mensile La Romagna Cooperativa, oltre che di numerose istituzioni pubbliche e private. Grande appassionato di storia locale, su Romagnapost.it pubblica le gallery e gli eventi più importanti del territorio. Per contatti: fabioblaco.fotoreporter@gmail.com