Sadurano Serenade: il 28 giugno concerto del duo Bosso-Zecca

Il quinto appuntamento della rassegna Sadurano Serenade, promossa dall’associazione Amici di don Dario in collaborazione con l’associazione Mozart Italia, si svolgerà giovedì 28 giugno alle ore 21,00 presso la Pieve di S. Maria in Acquedotto e vedrà esibirsi il duo Jorge A. Bosso (violoncello) e Ivana Zecca (clarinetto).

Per Jorge A. Bosso un punto di svolta della propria carriera è stato l’incontro con la violinista Dora Schwarzberg, con la quale ha eseguito numerose composizioni e creato eventi, fra cui il Festival “Bridges” a Tel Aviv. Si considera un compositore che non crede più nella divisione tra diverse correnti musicali: espressione di questo suo pensiero l’ensemble BossoConcept. Nel 2012 è stato prodotto e trasmesso dalla Televisione Svizzera Italiana, il ciclo di venti puntate da lui concepito “Alla ricerca del tango perduto”, ispirato alla musica di Buenos Aires. Nel 2014 Decca ha pubblicato la sua versione per violoncello e archi de “Las cuatro estaciones”di Astor Piazzolla. Nel maggio 2014 ha realizzato la première delle sue “Tre meditazioni per coro misto e violoncello”, al Festival biblico di Vicenza e l’anno successivo ha il privilegio di donare la partitura a Papa Francesco, pubblicata dalla casa musicale Sonzogno.

Ivana Zecca si è diplomata al Conservatorio Verdi di Milano, frequentando poi corsi di perfezionamento. In seguito ha conseguito brillantemente la laurea biennale di secondo livello in indirizzo orchestrale al Conservatorio Nicolini di Piacenza. Nel 2017 ha eseguito, come solista, il concerto per clarinetto e orchestra d’archi di Aaron Copland con l’Orchestra da Camera BossoConcept. Suona in Italia, Svizzera, Francia, Spagna, Olanda, Germania, Austria, Brasile e Argentina e si è esibita in prestigiosi teatri italiani, quali quelli di Bergamo, Brescia, Bologna, Pavia, Ravenna, Cremona, Milano e Piacenza.

Jorge A. Bosso e Ivana Zecca proporranno brani tratti dalle opere dello stesso Bosso (Fuga in RE minore per violoncello solo), Johann Sebastian Bach (1685 – 1750), Bela Bartok (1881-1945) e Astor Piazzolla (1921-1992). L’ingresso al concerto è a offerta libera: a tutti i partecipanti verrà consegnata in omaggio la guida storico-artistica “Antiche Pievi – A spasso per la Romagna”, curata da Marco Vallicelli, Marco Viroli e Gabriele Zelli, edita dall’associazione culturale Antica Pieve. Info presso l’ass. Amici di Don Dario, tel. 0543.21900 – amicidisadurano@cssforli.it.

Questo post è stato letto 125 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *