Cesena basket continua a vincere

Sofferta vittoria a Imola

International Imola – Cesena Basket 2005   70 – 75 (14 – 16, 28 – 34, 49 – 53, 65 – 65)

G.S. International Imola: Wiltshire, Dal Fiume, Fazzi, Zambrini 19, Poloni 6, Fussi 13, Poli, Ravaglia 1, Ricci Lucchi 6, Totaro 15, Canovi 10, Puntolini. All. Dal Monte.

Cesena Basket 2005: Montalti 7, Rossi 9, Romano 6, Dini, Ravaioli 11, Vandelli 8, Babbini 12, Pezzi 2, Sanzani , Zoboli 16, Forni, Balestri 4. All. Ruggeri.

Arbitri: Conte di S. Lazzaro  e Placanica di Bologna.

Dopo la debordante vittoria su Pianoro si risale venerdì sera verso Bologna, fermandosi a Imola per una sfida che sa tanto di rivincita dopo la bruttissima sconfitta subita al Palaippo all’andata. Coach Ruggeri è senza Ambrogi, ma Dal Monte risponde con Dal Fiume inutilizzabile e la sua truppa di giocatori più esperti a cui si è unito da poche settimane il centro Totaro, uno che in serie D ha sempre fatto sfracelli.

Parte come un fulmine Zambrini che nella prima metà di gara è incontenibile, ma noi abbiamo più frecce da sfruttare e il solco iniziale scavato da Imola viene presto chiuso con un parziale di 13 a 6 che vede Cesena alla prima sirena avanti di 2. E’ Luca Romano insieme a  Federico Rossi ad aprire il fuoco in avvio di seconda frazione regalando il +8 agli ospiti, ma Totaro e il solito Zambrini chiudono il buco con un parziale di 12 a 4 prima della risposta ospite che fissa il parziale di metà gara sul 34 a 28 per le giraffe.

Coach Dal Monte è su tutte le furie, e vorrebbe sbranare i suoi giocatori rei di poca concentrazione e aggressività, poi decide che evidentemente il colpevole è Puntolini, acquisto pesante dell’estate scorsa da Argenta, che si siede in panca e ci resta fino alla fine del match. Dall’altra parte regna invece la calma e la determinazione più totale e quando Oscar Pezzi firma il +9 sembra già arrivata l’ora della sentenza finale.

Le giocate di classe di Vandelli, Ravaioli e Babbini sono una garanzia, ma Imola ha ancora una timida reazione e riesce a chiudere il quarto a –4 partendo all’assalto di Cesena in apertura di ultimo quarto. Punto su punto Imola si riavvicina poi Fussi infila la tripla del pareggio e inizia una volata che ancora una volta sembra potersi risolvere a favore degli ospiti (63 a 58 con due liberi di Zoboli), ma il colpo di coda finale dei padroni di casa rimette il punteggio in perfetta parità regalando il secondo over time di stagione.

Imola ci crede e scappa via con un fulmineo 4 a 0 e sembra poter compromettere una gara che Cesena ha sempre tenuto in pugno. La reazione è rabbiosa e porta la firma di un sontuoso Vandelli e di Nik Zoboli che dopo 6 triple fallite, mette quella più importante della serata per il 71 a 70 che resiste fino ai secondi finali. Imola non segna più e subisce un parziale di 10 a 1 (4 liberi consecutivi di Ravaioli nei 4” prima della sirena finale) che certificano il blitz di Cesena che si porta a casa con pieno merito game, set & match.

Questo post è stato letto 86 volte

Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *