22 marzo, presentazione del libro “Le infradito blu” di Felice Achilli

Sabato 22 marzo alle ore 18,00, presso la Sala San Francesco (via Marcolini, 4 – Forlì) è prevista la presentazione del libro “Le infradito blu” di Felice Achilli: l’iniziativa è promossa unitamente dal Centro Culturale La Bottega dell’Orefice, dall’ass. Medicina&Persona e dallo stesso Centro Culturale S. Francesco.

Il volume è una riflessione dell’autore scaturita da un fatto drammatico che lo ha coinvolto: la perdita improvvisa del proprio figlio minore di appena 11 anni a seguito di un incidente stradale.

“Questo libro – afferma Achilli –  è un diario che racconta quello che abbiamo visto accadere dopo la morte di Andrea. La domanda decisiva non è mai stata: Perché proprio a noi, ma: Lo rivedremo? C’è Qualcuno che rende ragionevole sperare quello che il nostro cuore desidera di più? Questa domanda, fragile e potente insieme, è divenuta dimora e fattore di speranza per molti, e ha introdotto la questione sulla verità di Cristo, sulla sua morte, ma soprattutto sulla sua Risurrezione. I fatti e le persone raccontati in questo diario sono stati per noi la verifica di quanto un nostro grande amico ci disse poche ore dopo l’incidente, in ospedale: Sembra la fine di tutto, e invece è l’inizio di una vita nuova per lui e per voi”.

Felice Achilli, medico cardiologo, è sposato con Daniela, dalla quale ha avuto quattro figli: Federica, Pietro, Chiara e Andrea. A fianco dell’impegno professionale, ha sviluppato e approfondito negli anni un interesse per le implicazioni umanistiche della professione medica, offrendo un contributo significativo allo sviluppo di un’associazione tra professionisti che operano nel mondo della sanità, Medicina & Persona”, di cui è stato fondatore e presidente nazionale per dieci anni.

Questo post è stato letto 61 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *