Volley B1F / Conad SIComputer: un sogno chiamato A2

A sei turni dalla fine, il club ravennate – prima in classifica, a pari punti con la San Lazzaro e l’Orvieto – è in piena corsa per la promozione anche se il suo cammino verso la serie A, da cui la squadra manca dal 2004, è ancora irto d’insidie che assumono le sembianze di avversarie agguerrite: non solo Orvieto e San Lazzaro ma, anche, la conterranea Olimpia Cmc e la Perugia, rispettivamente a 3 e 6 punti di distanza.

 

La Conad SiComputer non può concedersi distrazioni contro la Montale (8a a 26 punti) per non perdere il contatto quel primo posto in classifica che, pur condiviso con l’handicap di un minor numero di vittorie, torna utile dal punto di vista psicologico proprio in vista dei due incontri diretti con la Orvieto e la San Lazzaro che troverà sulla sua strada, proprio in questo ordine, nel mese di aprile – intervallati dalla pausa pasquale – in due decisivi scontri diretti: il primo a Ravenna e il secondo in trasferta.

 

La gara tra Teodora e Montale, ottava di ritorno del girone C del campionato di B1 (girone C), si giocherà, sabato 25 marzo, al Pala Costacon inizio alle ore 18 e ingresso gratuito – sotto l’arbitraggio dei signori: Tramba di Perugia e Tucci di Chieti.

Le ravennati, reduci dal successo per 3 a 2 con la San Giustino al termine di un’autentica battaglia, puntano alla settima vittoria di seguito per consolidare il primato e incontreranno le modenesi – sconfitte nell’ultima gara per 3 a 1 con l’Orvieto – che stanno, invece, attraversando un periodo negativo (zero punti nelle ultime tre uscite) e arriveranno a Ravenna, presumibilmente, la voglia di rimettersi in carreggiata.

Nella gara di andata, Sestini e compagne incapparono in una sconfitta (la prima della stagione) al 5° set – dopo aver condotto 2-1 – che interruppe la serie di sette vittorie con la quale le bizantine avevano iniziato il torneo.

È con il giusto spirito di rivalsa, dunque, che la Conad si appresta alla gara di sabato. Uno spirito che traspare dalla parole del mister Caliendo che presenta l’incontro affermando che: «Guardando all’organico sul quale può contare – le schiacciatrici Ferretti e Marc e la centrale Fronza, solo per citarne alcune – la classifica non rispecchia il reale valore del Montale. Si tratta di una squadra forte – prosegue il tecnico partenopeo – e non è un caso se sul loro campo sia noi che l’Olimpia abbiamo perso; una squadra che non è riuscita a trovare una costanza di rendimento nel corso di un campionato impegnativo come questo, ma che diventa avversario scomodo se la si incontra in una giornata in cui riesce ad esprimersi al meglio».

 

Il coach Nello Caliendo potrà contare sull’intera rosa giallorossa dalla Mazzini ad alzare in diagonale a Nasari (Lugli), Aluigi, Rubini e Lugli a ricevere ed attaccare da posto 4, Torcolacci e Sestini in posto 3 e Mastrilli in seconda linea.

 

Le altre gare della 21a giornata: Orvieto-Cesena, Firenze-San Giustino, Moie di Maiolati-San Lazzaro di Savena, Reggio Emilia-Olimpia Ravenna, Castelfranco di Sotto-Bastia Umbra, Perugia-Montespertoli (dom.).

 

La Classifica (la prima è promossa in A2; seconda, terza e quarta ai playoff; le ultime tre retrocedono in B2): Orvieto, San Lazzaro di Savena e Conad SiComputer Ravenna 48, Olimpia Ravenna 45, Perugia 42, Moie di Maiolati 34, Castelfranco di Sotto 27, Montale 26, San Giustino 23, Cesena 21, Bastia Umbra 20, Firenze 14, Montespertoli 13, Reggio Emilia 11.

Questo post è stato letto 127 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *