L’ERF ospita il pianista Tamás Érdi

LUGO. Mercoledì 11 agosto l’Emilia Romagna Festival torna a Lugo con la musica al pianoforte di Tamás Érdi.

Dalle 21 il musicista ungherese si esibirà infatti nel chiostro del Carmine su melodie di Wolfgang Amadeus Mozart (Sonata per pianoforte in si bemolle maggiore K. 333), Béla Bartók (8 Improvvisazioni su canti contadini ungheresi op. 20, Danze popolari romene, Allegro barbaro e Una sera con quelli di Székely) e Zoltan Kodály (Danze di Marosszék).

Pianista vincitore dei premi Gundel, Junior Prima e Prima Primissima, Tamás Érdi è stato insignito nel 2004 dell’Ordine al Merito della Repubblica ungherese (il principale degli ordini cavallereschi dell’Ungheria moderna) e nel 2019 del Premio Liszt, il concorso musicale più importante in Ungheria. Ha iniziato gli studi di pianoforte sotto la guida di Erika Becht che da allora è stata la sua insegnante. A 17 anni ha vinto il Louis Braille Piano Competition di Mosca e, dopo due anni di studi all’Accademia Musicale di Vienna, è stato ammesso al Conservatorio di Musica di Toronto dove ha conseguito il diploma sotto la guida di Leon Fleischer. Ha tenuto concerti in 28 Stati, esibendosi in prestigiose sale da concerto, tra cui la Carnegie Hall, il Lincoln e il Barbican Centre.

I biglietti si possono acquistare su www.vivaticket.com. Il biglietto costa 10 euro, gratuito fino a 10 anni. In caso di maltempo il concerto si svolgerà nella chiesa del Carmine (piazza Trisi).

Il concerto è organizzato da Emilia Romagna Festival con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, con il patrocinio del Comune di Lugo.

Questo post è stato letto 62 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *