Simone Delladio a Bottega Matteotti

BAGNACAVALLO. “I borghi a matita” è il titolo della personale di Simone Delladio ospitata presso la vetrina di Bottega Matteotti, a Bagnacavallo, fino al 16 ottobre.

In mostra c’è una serie di disegni realizzati con il metodo dello sketchcrawl: si gira per una città, o un paese, e si fanno schizzi di tutto ciò che cattura l’attenzione.

Simone Delladio è nato a Trento nel 1980. Dopo aver studiato al liceo artistico di Rovereto, si iscrive alla Scuola del Fumetto di Milano, dove frequenta prima il corso triennale di Fumetto realistico, poi quello di Illustrazione e infine il corso annuale di Sceneggiatura. Terminata la scuola, ha la possibilità di collaborare come fumettista per diverse realtà editoriali: Renoir Comics, Absolute Black e, per l’illustrazione, Asmodee Italia. Negli anni a seguire collabora con altre case editrici di importanza nazionale, sia in veste di fumettista che di illustratore: Gruner und Jahr/Mondadori, Rizzoli (mensile Max), Star Comics (Legion 75), Inkiostro (Cannibal Family, Paranoid Boyd, Torture Garden), Yemaya/Asmodee Italia (Dojo Kun), Da Vinci (Anno Domini), Pavesio Production, Kleiner Flug, NPE Editore, Midian Comics (The Noise) e, non per ultima, l’americana Dark Horse (Creepy). Dal 2019 è disegnatore e inchiostratore per la Sergio Bonelli Editore sulla serie regolare di Dampyr.

“I borghi a matita” fa parte di “Bottega Matteotti: Arte in vetrina”, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo.

Le mostre sono organizzate dall’associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti (via Matteotti 26 – Bagnacavallo), con il patrocinio del Comune.

Informazioni:

0545 60784www.bottegamatteotti.it.

Questo post è stato letto 257 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *