Progetto Donatori di Musica: il concerto di Giulia Maltoni all’Hospice di Forlimpopoli

Giovedì 6 giugno presso il salotto dell’Hospice di Forlimpopoli si è tenuto un nuovo concerto che fa parte della rassegna “Musicacura: Assoli e concerti per non sentirsi soli”, parte integrante del progetto Donatori di Musica, una rete nazionale di artisti che gratuitamente svolgono esibizioni in ospedali, la cui sede forlivese è l’associazione MagicaMenteMozart, presieduta da Yuri Ciccarese.

Protagonista dell’evento musicale è stata la chitarrista Giulia Maltoni, 27 anni, di cui oltre 20 trascorsi nello studio e nel perfezionamento dello strumento sotto la guida del maestro Paolo Benedetti, presso il Liceo Musicale Masini di Forlì, per poi conseguire la laurea in chitarra classica. Per Giulia non si è trattato della prima esperienza di un concerto in un luogo di cura: già nello scorso mese di gennaio si era esibita presso l’Ospedale Bufalini di Cesena.

Introdotta da Marco Maltoni, direttore della U.O. Cure Palliative dell’AUSL Romagna e referente scientifico dell’associazione Amici dell’Hospice, partner organizzativo dell’evento, Giulia ha proposto agli ospiti della struttura e ai loro famigliari alcuni brani, dai quali sono emersi la passione e il virtuosismo con cui approccia la chitarra: ha eseguito “Passacaglia” di S.L. Weiss, “Recuerdos de la Alhambra” di F. Tarrega, “Chaconne BWV 1004” di J.S. Bach, “Rossignana n. 1” di M. Giuliani e “Lacrimas de Buenos Aires” della contemporanea Claudia Montero.

Il pubblico presente ha gradito molto l’esibizione di Giulia e in generale l’ingresso della musica dal vivo in un contesto così particolare come un luogo di cura, quale è l’Hospice. Forti di questo positivo riscontro le associazioni MagicaMenteMozart e Amici dell’Hospice proporranno anche per il prossimo anno eventi del genere.

Questo post è stato letto 77 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *