Ecco a cosa serviva Atr

Intervento di Stefano Spinelli, coordinatore del comitato politico di Libera

L’acquisizione dei parcheggi da parte di Atr non convince Stefano Spinelli, coordinatore del comitato politico di Libera Cesena. Spiega i suoi dubbi nel seguente intervento.

 

L’ATR si prende la sosta della Parcheggi spa, titolava ieri il Carlino.

Tradotto: il Comune di Cesena ritiene “strategica” ATR (una società partecipata al 72%, da cui è stato tolto tutto il ramo di gestione del servizio trasporto, e da cui sono fuggiti quasi tutti gli altri soci), con il solo scopo di risolvere una bega decennale con la Parcheggi spa. A quest’ultima società il Comune deve ancora corrispondere una somma residua a titolo di riscatto delle concessioni non confermate (per diversa scelta della stessa amministrazione) di 4,4 milioni di €.

Già. Non si capirebbe infatti quale utilità imprescindibile possa avere, per il resto, una società che gestisce la sosta (ossia riscuote le somme dei fruitori e fa le multe con gli ausiliari), che organizza il trasporto scolastico solo per le scuole comunali e nei tratti non già serviti dal trasporto ordinario, e che gestisce il proprio patrimonio. La sosta potrebbe benissimo essere gestita all’interno, tra l’altro con miglior raccordo con la PM alla quale vanno comunque trasmesse le sanzioni. Per il patrimonio, ci sarebbe un settore comunale apposito. Il trasporto scolastico potrebbe ben più funzionalmente passare al gestore del trasporto ordinario.

Insomma, a chi si faceva domande sul perché tenere in vita ATR, svuotata della maggior parte delle funzioni e dei soggetti partecipanti, è apparsa una visione: sanare il contenzioso decennale con Parcheggi spa, facendo sembrare il tutto un risparmio. Tanto paga la società partecipata, mica il Comune. O no?

PS A domanda espressa se non fosse intenzione da parte del Comune acquisire una parte dei parcheggi previsti nel complesso del Sacro Cuore, contribuendo così a facilitare la conclusione dell’opera edilizia e ponendo a disposizione dei cittadini un certo numero di stalli per l’accesso al centro storico, in sostituzione di quelli persi per piazza della Libertà, la risposta del ViceSindaco Battistini è stata no.

 

Stefano Spinelli

Coordinatore del comitato politico di Libera Cesena

Questo post è stato letto 115 volte

Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *