Cesena Basket torna alla vittoria

Battuto Budrio (55-54) al termine di in match tiratissimo

Cesena Basket 2005 vs Pallacanestro Budrio 55–54 (10–9, 24–30, 42–43)
Cesena Basket 2005: Montalti 2, Rossi 18, Romano, Guidi, Ravaioli 12, Vandelli, Babbini 9, Pezzi, Sanzani, Ambrogi 2, Monticelli 2, Balestri 10. All. Ruggeri.

Pall. Budrio 2012: Fornasari 8, Magnolfi 4, Tugnoli 11, Vacchi, Zitelli 2, Pirazzoli 7, Billi, Benetti, Tinti, Zambon 19, Campagna 3, Giordani.  All. Simoncioni.

Arbitri: Gaudenzi di Forlì e Biancucci di Lugo

Se la sorteaveva girato le spalle nelle due precedenti partite (entrambe perse immeritatamente contro le due capoliste Grifo Imola e Forlimpopoli), questa volta Cesena Basket deve ringraziare il cielo e un sontuoso ”Dora” Rossi che le hanno confezionato un regalo di Natale in anticipo acciuffando per i capelli una partita che sembrava stregata e ancora una volta perdente. L’assenza di Zoboli (fuori anche a Frampula con immenso rammarico) è parzialmente compensata dal rientro di Luca Romano dopo lunghissima assenza e coach Ruggeri lo lancia in quintetto dopo il buon esordio contro i Baskers.

Inizio morbido e spuntato per entrambe le contendenti e primo quarto chiuso sul 10 a 9 per Cesena che trova spesso Balestri sotto il canestro ospite. Seconda frazione con Cesena che parte con maggior convinzione e si sgancia da Budrio che però dopo la tripla di Campagna opera l’aggancio e il sorpasso con i soliti Tugnoli e Zambon che quasi sulla sirena mette la tripla del +6.

Al rientro dall’intervallo lungo Cesena scatta sui blocchi sorprendendo Budrio che accusa il colpo e frana a –6 (40 a 34) grazie alla tripla di Rossi che chiude un parziale di 16 a 4 a tratti spettacolare e pirotecnico. Budrio reagisce e affonda il colpo rimettendosi in pista e  con il canestro di Zambon ritorna avanti di 1 allo scoccare della sirena di fine quarto.

La frazione conclusiva è molto convulsa e piena di errori ma Budrio riesce a scavare un piccolissimo solco che arriva a +4 proprio in vista del rettilineo finale. E’ Federico Rossi a salire in cattedra e a segnare 9 dei 13 punti del quarto per Cesena rimettendo le sorti in parità con un gioco da 4 punti (tripla + libero) sul fallo di Zambon (quasi sbranato da coach Simoncini) e ancora con il canestro del 53 pari dopo il lay out vincente di Magnolfi. Con 19 secondi sul cronometro è Montalti a fare fallo (molto dubbio) sulla tripla (sbagliata) di Magnolfi che ne mette solo 1 su 3 ma riporta vanti i suoi sul 54 a 53. Ancora Rossi cerca l’incursione e pesca il fallo da Magnolfi a 3 secondi dal gong. Nel silenzio generale super ”Dora” fa percorso netto dalla lunetta per il vantaggio di casa e Simoncini utilizza l’ultimo time out per disegnare un gioco rapido e vincente. Sono tre secondi da seguire con il cuore in gola che vedono Ravaioli scippare la palla dalle mani di Fornasari impedendo a Budrio di tirare, regalando una vittoria da infarto.

Questo post è stato letto 108 volte

Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *