Eugenia Post Meridiem live al Bronson

RAVENNA. Gli Eugenia Post Meridiem tornano al Bronson di Ravenna giovedì 30 dicembre (ore 21.30) dopo le esibizioni al festival Beaches Brew, al MIL a Lisbona, al Reeperbahn di Amburgo e due nuovi singoli – “Life Sleeper Side A/B” – appena usciti per Bronson Recordings.

Al momento sono al lavoro sui nuovi brani alcuni dei quali verranno presentati in anteprima proprio al Bronson dopo un periodo di residenza. Indie psych dreamy tunes e la fantastica voce di Eugenia per l’ultimo concerto dell’anno.

Eugenia Post Meridiem prende forma nell’estate del 2017, quando Eugenia (voce, chitarra), dopo tre mesi di viaggi, esperienze e intensa elaborazione di brani a Lisbona, incontra Matteo, bassista e musicista elettronico, Giovanni, chitarrista psichedelico e Matteo, batterista orientato al jazz. L’incontro ha portato alla creazione di una serie di brani che, oltre a mostrare una voce meravigliosa e notevoli potenzialità di songwriting, rivelano attraverso gli arrangiamenti, soul, indie, influenze folk e una spiccata inclinazione alle contaminazioni psichedeliche anni ’60 e ’70 finemente combinate con le più ruvide sonorità anni ’90 e punto d’incontro di quattro differenti background musicali.
Nell’agosto 2018 al Big Snuff Studio di Berlino la band registra il suo primo lavoro: “In Her Bones”, che viene pubblicato nell’ottobre 2019. Nell’estate e autunno del 2019 i ragazzi portano il loro primo album in giro per l’Italia. La band viene anche selezionata per suonare al ESNS Festival (Groninghen, Olanda) e al MENT Festival (Lubiana, Slovenia) nel gennaio e febbraio 2020, al WAVES Festival di Vienna nel settembre 2020 e viene scelta per partecipare al programma INES #talent 2020. Rolling Stone Italia ha inserito Eugenia Post Meridiem tra le venti promesse musicali italiane per il 2020.
La band ha registrato quest’anno due nuovi pezzi (LIFE SLEEPER – SIDE A e LIFE SLEEPER – SIDE B, prodotti da Matteo Pavesi) al Fonoprint Studio di Bologna, usciti rispettivamente a luglio 2021 e settembre 2021 per la label Bronson Recordings.

Questo post è stato letto 119 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *