Sadurano Serenade 2022: il 29 settembre concerto del duo Abramochkina – Kiselyova

Anna Abramochkina (voce) e Anna Kiselyova (pianoforte)

Giovedì 29 settembre è in programma l’ultimo concerto della XXXI edizione della rassegna musicale Sadurano Serenade, festival istituito nel 1990 per volere di don Dario Ciani e promosso dall’associazione Amici di don Dario, il cui direttore artistico è il flautista forlivese Yuri Ciccarese.

Il concerto, il cui titolo è “La pace nelle nostre mani”, è previsto alle ore 21,00 all’interno della rinnovata Sala Sangiorgi (c.so Garibaldi, 98, Forlì) e vedrà come protagoniste Anna Abramochkina (voce) e Anna Kiselyova (pianoforte): insieme affronteranno un repertorio che da brani classici di importanti autori dell’Est Europa (Tchaikovsky, Scriabin e Chopin) arriverà allo standard jazz, genere musicale contrapposto di chiaro stampo occidentale e, in particolare, americano.

La particolarità di questo concerto, evidente anche nel titolo, sta nelle origini delle due musiciste l’una russa (Abramochkina) e l’altra ucraina (Kiselyova): saliranno sul palco tenendosi per mano, quale significativo segnale di pace in un momento in cui i loro Paesi stanno vivendo il dramma della guerra. L’arte in generale e la musica in particolare, così, si confermano quindi, come un’espressione che unisce, che crea ponti e solidarietà, valori fortemente condivisi dall’associazione Amici di don Dario.

Anna Abramochkina è una cantante contemporanea (jazz, pop, teatro musicale), insegnante di canto e pianoforte e produttrice vocale, che ha iniziato a studiare musica all’età di 5 anni, laureandosi poi allo State Music College di Tomsk e, in musica e performance jazz, alla Gnesin State Russian Academy of Music di Mosca. E’ stata la fondatrice e cantante principale di “Soundcake”, nota band Funky e Soul che si è esibita in Russia, Europa e ha collaborato come corista con i migliori artisti pop.

Anna Kiselyova è una pianista classica e insegnante che si esibisce come solista, con cantanti, strumentisti, gruppi da camera e orchestre in numerosi concerti in Irlanda, Germania, Italia, Malta e Ucraina. Per diversi anni ha collaborato con Kids Classics nel loro programma di concerti dal vivo presentati negli ospedali per bambini e nelle biblioteche di tutta l’Irlanda. Presenta un background educativo internazionale, avendo conseguito la Laurea in Musica presso il Zaporizhzhya National College of Music (Ucraina), il Diploma LTCL presso il Trinity College di Londra e il Master presso il conservatorio DIT (TU Dublin).

Come gli altri concerti della rassegna Sadurano Serenade, l’evento sarà dedicato ad un’espressione sociale del territorio che, in questo caso, è l’impresa sociale Altremani, costituita di recente per iniziativa di un gruppo di imprenditori forlivesi, al fine di favorire e consolidare le attività lavorative nella casa circondariale di Forlì.

L’ingresso al concerto è libero, ma si consiglia di prenotare, inviando una e mail a: amicidisadurano@cssforli.it. Per informazioni sulla Rassegna: tel. 0543.21900 (mattina) oppure 348.8540706.

Questo post è stato letto 96 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *