Natascia, perché non rispondi?

Varro il gladiatore ricorda alla leader dei grillini cesenati che le ha fatto quattro domande

Varro il gladiatore c’è rimasto male. Aveva fatto quattro domande a Natascia Guiduzzi, leader incontrastata dei 5Stelle cesenati, ma lei non ha risposto. Non se lo aspettava. Ritiene che sia stata impegnata in altre cose ben più importanti che non replicare al miglior amico di Spartacus. Per questo Varro ha ripreso carta e penna per ricordarle le quattro domande.

Tutti a Cesena sanno che Natascia Guiduzzi da sempre si ispira al Popolo Mapuche. Questa sua predilezione si deve a due motivi: i Mapuche hanno una economia basata sulla agricoltura (e Natascia, notoriamente, è una esperta  del settore) e la loro organizzazione sociale è sviluppata in famiglie estese, sotto la direzione di un “lonco” o capo (e Natascia in questi anni che cosa è stata del MoVimento 5 stelle di Cesena se non il lonco maximo?).

Chi, come lei, ama i Maupuche, sa anche che per gli stessi il numero 4 ha un forte simbolismo positivo, al quale non si può sfuggire.

E quindi, quando ha letto le 4 domande di Varro sulla loro sede cesenate, Natascia si è fatta una grassa risata. “Sai cosa me ne frega a me delle domande di questo Varro? Sono 4 in tutto e i Mapuche mi proteggeranno se deciderò di non rispondere”.



E così ha fatto, nonostante le ripetute sollecitazioni di tanti, nonostante lo sguardo stranito con il quale iniziano a guardarla i cesenati (che ne ammiravano decisione e trasparenza e che ora non la riconoscono più), nonostante in passato abbia richiamato all’ordine chi si era rifiutato di rispondere alle sue argute e pungenti domande.

Natascia da giorni sta quindi evitando di rispondere ai 4 quesiti che, lo ricordo, sono i seguenti: 1) Quanto tempo voi 5 stelle ancora resterete in una sede gravata da una denuncia per abuso edilizio? 2) Sapevate che la stessa è gravata da abuso edilizio? 3) Avete denunciato Andrea Suzzi Barberini che, affittandovela, vi ha provocato un grave danno d’immagine? 4) Che cosa hai da nascondere, visto che non rispondi a quesiti così semplici?

Perché Natascia, da non esperta di numerologia, ha dimenticato che se per i Mapuche il 4 porta fortuna, invece in Giappone il numero è considerato sfortunato, perchè si può pronunciare sia yon che shi. E quest’ultimo con pronuncia foneticamente simile all’ideogramma, rappresenta la morte. Non quella personale, naturalmente, ma quella politica. Perché i cesenati perdonano molto, ma non l’assenza di trasparenza e le bugie.

Natascia, rispondi!

Questo post è stato letto 125 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli.