Miss e poliglotta

Chiara Medea, Miss Mamma Italiana Sponsor Top 2020

CESENA. Nella finale di Gatteo ha indossato la fascia di Miss Mamma Italiana Sponsor Top 2020. Chiara Medea è una bella donna, ma in una finale nazionale di un concorso di bellezza è normale vedere delle belle donne. E’ invece inconsueto vederne sfilare una che parla cinque lingue e nella prova di abilità le usa per recitare una poesia sulla mamma.

Chiara Medea

Qual è la sua valutazione della partecipazione a Miss Mamma?

“Sono enormemente soddisfatta. Sotto tutti i punti di vista”.

Quindi anche del risultato.

“Sì, certo”.

Come si era approcciata?

“Come un gioco”.

Poi?

“Ho ottenuto una delle più grandi soddisfazioni della mia vita. E’ stata una sfida con me stessa. La ripeterei mille volte e la consiglierei a tutte le mamme che ancora vogliono sentirsi donne”.

Perché?

“Noi continuiamo ad avere le nostre aspirazioni, la nostra femminilità. Poi siamo mamme, ma restiamo donne. E il concorso ti da la possibilità di esprimerti come donna e come mamma”.

Qual è il suo lavoro?

“Sono export area manager per una grande azienda di abbigliamento. L’Europa è la mia zona di competenza”.

Come vanno le cose?

“Questa è una fase complicata. Le fiere sono sospese. Si lavora in digitale. Però il settore è in grande sofferenza, è uno dei più colpiti. Da fare ce ne è lo stesso, ma niente a che vedere con quella vita frenetica che prima spesso abbiamo maledetto, mentre adesso rimpiangiamo e alla quale speriamo di tornare presto. Quando succederà non mi lamenterò più”.

Per far bene il suo lavoro è necessario conoscere le lingue. Ma lei non dovrebbe avere problemi. E’ una poliglotta.

“Me la cavo. Parlo cinque lingue”.

Quali?

“Inglese, tedesco, francese, spagnolo ed ora ho iniziato a studiare l’arabo”.

Non deve essere facilissimo?

“Soprattutto mi costa sacrificio. Frequento i corsi serali”.

Perché lo fa?

“Per arricchire il mio bagaglio culturale>”.

Perché ha scelto l’arabo?

“Ne sono rimasta affascinata durante un viaggio. Mi ha colpito non solo la lingua, ma tutta la cultura”.

A che livello è?

“Ho superato l’esame per la prima certificazione del livello base”.

Soddisfatta?

“Sì, una bella gratificazione. Inoltre sono felice di essere un esempio per i miei figli”.

Torniamo al concorso. Cosa prova quando sfila?

“Una grande emozione. Mi sembra di rinascere, di far esplodere qualcosa che per tanto tempo ho tenuto segregato dentro di me”.

Ha avuto problemi?

“Direi di no. Pensavo di poter avere delle difficoltà, invece mi sono sentita subito a mio agio. C’è stata la rinascita della donna che c’è in me. Mi piacerebbe continuare a farlo”.

Cosa è la bellezza?

“E’ qualcosa che ognuno ha a modo suo. L’aspetto esteriore conta fino a un certo punto. E’ importante, ma soggettivo. Ognuno invece è bello a modo suo. Conta come ci si pone, quello che riesce a trasmettere, come ci si rapporta”.

Pregi?

“Solare, dinamica, estroversa, allegra e determinata. Tendenzialmente sono una bomba di idee”.

Difetti?

“Sono tanto permalosa e talvolta mi faccio prendere dal pessimismo. Però dura poco. Mi basta guardare i miei figli (Davide otto anni e Lorenzo dodici ndr) e torno ottimista”.

Sogni nel cassetto?

“Mi piacerebbe riprendere a viaggiare e farlo con i miei figli”.

Dove vorrebbe andare?

“Al di là del luogo, dovrebbe essere un viaggio importante”.

In passato lo ha fatto spesso?

“Sì, fin da piccola”.

Quali le località preferite?

“Difficile dirlo perché di ogni singolo viaggio serbo dentro di me un ricordo. Posso dire che sono stata affascinata dal Marocco, da Israele, dal Bosforo. In Europa ho vissuto a Berlino e la ricordo con piacere. E’ una città intrisa di storia e mi ha dato tantissimo”.

Le foto sono di Gloria Teti 

Questo post è stato letto 127 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli.