Bella iniziativa: arriva la spesa che non pesa

Proposta del Comune che “alleggerisce” chi fa shopping in centro storico

CESENA. Fare acquisti in centro da oggi è ancora più semplice. In occasione delle festività natalizie 2022, il Comune di Cesena lancia il nuovissimo servizio che avvantaggerà la corsa all’ultimo regalo di tutti coloro che faranno acquisti in centro storico. Si tratta della “Spesa che non pesa”, iniziativa rivolta a chi vorrà fare shopping nei negozi del centro storico e che, regalo dopo regalo, potrà godersi una passeggiata, gli eventi proposti oppure un aperitivo con amici e parenti, senza dover portare i propri acquisti con sé.

Il servizio, previsto nei due fine settimana che precedono il Natale, da venerdì 16 a domenica 18 dicembre, e da giovedì 22 a sabato 24 dicembre, sarà offerto gratuitamente a chi utilizzerà il parcheggio dell’Ippodromo collegato al centro con corse di bus navetta ogni 10 minuti. Nei giorni indicati dunque sarà possibile fare acquisti e lasciare i propri pacchi nello stand allestito in Galleria Urtoller dalle ore 15 alle ore 19. Da qui i volontari della “Spesa che non pesa” provvederanno a trasferire i pacchi ermeticamente chiusi e contrassegnati con il logo dell’iniziativa al parcheggio dell’Ippodromo, dove potranno essere ritirati dalle 16,50 alle 19,30.

“Come accade ogni anno – commenta l’assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – proponiamo una serie di azioni atte ad agevolare gli acquisti in pieno centro e a favorire lo sviluppo del piccolo commercio di vicinato decongestionando il traffico nell’area del centro storico”. ‘La spesa che non pesa’ è un’iniziativa alleata dell’ambiente: i volontari infatti viaggeranno su cargo bike elettriche.

Complimenti a Francesca Lucchi. Questa è un’iniziativa indovinata. Con “La spesa che non pesa” si va incontro alle necessità di chi va in centro a fare acquisti. Fino ad ora tutto il dibattito ha ruotato attorno alla gratuità totale o parziale dei parcheggi, un tema ormai anacronistico. In particolare per quanto riguarda la gratuità totale. Si può ragionare sulla quella gratis per un’ora o, forse, sarebbe meglio ridurre la spesa oraria. Ma il ticket è fondamentale per garantire il turn over. Del resto è sufficiente vedere quello che succede la sera, soprattutto nel week end, quando non si paga e trovare un posto è molto difficile, cosa che non succede durante il giorno. Gli utenti invece cercano la comodità. Vogliono essere liberi di fare acquisti senza aver l’assillo di dove mettere i pacchi. Per questo l’iniziativa del Comune va nella direzione giusta. 

Questo post è stato letto 97 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli.