Pd, Ancarani segretaria territoriale

Valentina Ancarani è stata confermata alla segreteria territoriale del Pd forlivese con il 91,93 per cento dei voti al termine del percorso congressuale svoltosi nei vari circoli del Pd forlivese, che ha portato all’elezione di 25 segretari (12 novità, tra cui tre under 30, e 13 conferme).

Valentina Ancarani è stata confermata alla segreteria territoriale del Pd forlivese con il 91,93 per cento dei voti al termine del percorso congressuale svoltosi nei vari circoli del Pd forlivese, che ha portato all’elezione di 25 segretari (12 novità, tra cui tre under 30, e 13 conferme). Nei giorni scorsi l’insediamento ufficiale dell’unico segretario territoriale donna dell’Emilia-Romagna. Alla sua elezione si è arrivati dopo qualche polemica per il fatto che Valentina Ancarani fosse l’unica candidata con alcune componenti del partito, come l’assessore Raoul Mosconi e il segretario comunale Paride Maretti che si era sbilanciati e avevano chiesto maggiore partecipazione e confronto tra gli iscritti. Per la Ancarani si tratta del secondo mandato. «L’emozione di oggi è quella di ieri – ha detto alla platea -. Nei quattro anni precedenti abbiamo ottenuto risultati tangibili, 9 Amministrazioni su 14 sono state riconfermate tra il 2014 e il 2017, abbiamo due consiglieri regionali e l’affermazione del “si” del nostro territorio al referendum dello scorso anno è stato un traguardo importante». In quattro anni, però, non solo gioie per Valentina Ancarani e il Partito democratico, che a livello forlivese ha dovuto fare i conti con le sconfitte alle elezioni amministrative a Tredozio, Modigliana e Dovadola e con la mancata conquista di Comuni come Meldola e Rocca San Casciano. A livello del capoluogo la segretaria territoriale ha dovuto confrontarsi con la crisi di Giunta che nel 2016 ha portato all’allontamento degli assessori Emanuela Briccolani e Veronica Zanetti da parte del sindaco Davide Drei, scelta forte e che non tutti nel partito hanno condiviso nei modi. Turbolenze che potrebbero condizionare i prossimi anni.
«Dobbiamo essere bravi a raccogliere le prossime sfide – ha spiegato Ancarani -. L’Unione dei Comuni era una grande sfida nel 2014 per l’integrazione dei servizi, oggi bisogna migliorare le criticità per uscire dalle difficoltà in cui ci troviamo e non si può indietreggiare. Sarà fondamentale pensare ad una provincia unica di Romagna e sollecitare l’unità della Regione appoggiando l’azione dell’attuale presidente, Stefano Bonaccini».

Valentina Ancarani, 39 anni, dal 2008 è ricercatrice all’Irst-Irccs di Meldola. Nel novembre del 2013 è stata eletta alla segreteria territoriale del Pd forlivese, avendo alle spalle un mandato da segretario di circolo. Dal maggio 2014 è consigliere comunale in Municipio a Forlì.

Questo post è stato letto 112 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Fabio Blaco

Fabio Blaco è il fotoreporter del Corriere Romagna e del mensile La Romagna Cooperativa, oltre che di numerose istituzioni pubbliche e private. Grande appassionato di storia locale, su Romagnapost.it pubblica le gallery e gli eventi più importanti del territorio. Per contatti: fabioblaco.fotoreporter@gmail.com