“Not(t)e dei Respiri” e la “Giornata del respiro”

Due eventi di rilevanza nazionale che fanno di Forlì la capitale del respiro

Venerdì 28 agosto si è tenuta al Fantini Club di Cervia la presentazione dell’evento benefico “Not(t)e dei Respiri”- “Giornata del respiro” che si terrà a Forlì il 5 e 6 settembre prossimi.
Sono intervenuti alla presentazione: Claudio Fantini, titolare Fantini Club Cervia; Paola Casara, Assessore Comune di Forlì Politiche per l’impresa, Servizi educativi, scuola e formazione, Politiche giovanili; Matteo Buccioli, Presidente Associazione Morgagni Malattie Polmonari, AMMP O.D.V.; Achille Abbondanza, Consigliere AMMP O.D.V. e Vice Presidente FIMARP ONLUS Federazione Italiana IPF e Malattie Rare Polmonari; Stefano Pavanello, Presidente Unione trapiantati di Padova; Marco Sabiu, Direttore d’orchestra, musicista e compositore; Gabriele Graziani, cantante e autore; Luca Bollini, musicista e compositore; Paolo Corvini, Presidente Associazione “Ciao Filo”; Maurizia Squarzi, Presidente Cavarei Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale.
L’intera presentazione è stata trasmessa in diretta Facebook ed è consultabile sulla pagina Sharing Breath.

Ogni anno oltre 100.000 persone si ammalano di patologie rare che colpiscono l’apparato respiratorio rubando loro ogni giorno, per sempre, respiri. Queste patologie a causa delle loro “rarità̀” non possiedono cure definitive e quindi costringono il paziente a lottare contro una prognosi infausta, con una aspettativa di vita media di 3-5 anni. Solo il trapianto polmonare ad oggi può̀ rappresentare per loro una speranza.

Quest’anno il tema del respiro è più che mai di drammatica e scottante attualità a causa della ben nota emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19. “Not(t)e di Respiri” assume per questo una rilevanza ancora maggiore. L’edizione 2020 vede la luce grazie al grande successo della prima edizione, andata in scena il 21 settembre 2019, in piazza Saffi a Forlì.

Il progetto iniziale è stato ideato dal Mestro Marco Sabiu, Luca Coralli e Luca Bollini insieme all’associazione Morgagni Malattie Polmonari – AMMP ODV di Forlì, fondata dal Prof. Venerino Poletti, Direttore del Dipartimento Malattie Apparato Respiratorio e Torace dell’AUSL della Romagna, che condurrà domenica 6 settembre gli interventi della “Giornata del Respiro”, momento di incontro tra professionisti e ricercatori italiani dedicato a tutti i pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio per parlare di Ricerca Scientifica, Prevenzione e Trapianto.

Al fianco di AMMP O.D.V. fin dal primo anno le altre associazioni che hanno deciso di sostenere il progetto sono state Unione Trapiantati Polmone di Padova e Un Soffio di Speranza. Il Sogno di Emanuela di Pistoia a cui si sono aggiunte CavaRei Impresa Sociale e CIAO FILO! Associazione ODV.

Nel 2019, all’interno dell’evento per la prima volta nel mondo è stato dedicato un minuto al respiro #BreatheTogether per testimoniare l’importanza che questo piccolo gesto inconsapevole ha per noi tutti eche troppo spesso lo diamo per scontato. In un momento ricco di emozione, tutta la piazza ha respirato insieme al Maestro Marco Sabiu e alla sua orchestra a ritmo di musica, in diretta sui canali social, mentre in altre parti d’Italia e d’Europa tanti altri facevano lo stesso. Il successo dell’edizione 2019 ha permesso di coinvolgere migliaia e migliaia di persone per testimoniare l’importanza di un respiro e dare voce a tutti i pazienti a cui le patologie polmonari rubano ogni giorno respiri in modo irreversibile.

L’edizione 2020 si aprirà con la serata di venerdì 4 settembre e la cena di raccolta fondi, che si terrà presso Eataly, in piazza Saffi a Forlì, da destinarsi a progetti per bambini, ragazzi e pazienti affetti da malattie polmonari.

Sabato 5 settembre, dalle ore 20.30, in piazza Saffi si terrà la “Not(t)e di Respiri” e domenica 6 settembre, a partire dalle ore 10.00, al Salone Comunale di Forlì in piazza saffi, si svolgerà la “Giornata del Respiro”, un importante convegno dedicato ai pazienti affetti da patologie polmonari.

Gli eventi saranno anche in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Sharing Breath per permettere a tutti i pazienti, e non solo, in Italia di partecipare all’evento.

Nel rispetto delle normative anti Covid, la serata del 5 settembre prevedrà una platea con 450 posti a sedere suddivisi in tre settori, BIANCO – BLU – ARANCIO con entrata e uscita dedicate, l’accesso potrà avvenire a partire dalle ore 19.00 fino alle ore 20.00, previa effettuazione del triage e consegna del modulo dati che la Segreteria Organizzativa invierà tramite mail a conferma della prenotazione con numero posto, settore, nome e cognome. Eventuali posti liberi alle ore 20.00 saranno assegnati a non prenotati.

La “Giornata del Respiro” del 6 settembre prevedrà una platea con 50 posti a sedere. L’accesso al Salone Comunale potrà avvenire a partire dalle ore 9.00 previa effettuazione del triage e consegna del modulo dati che la Segreteria Organizzativa invierà tramite mail a conferma della prenotazione.

Il Programma Culturale della manifestazione offrirà la possibilità a pazienti, ospiti e artisti di accedere alla Mostra “Ulisse. L’arte e il mito” presso i Musei San Domenico a prezzi riservati e di partecipare alle due passeggiate raccontate al centro storico di Forlì: “La Forlì di Caterina Sforza” condotta da Marco Viroli (sabato 5 settembre, ritrovo ore 10.30 sul sagrato dell’Abbazia di San Mercuriale) e “La Forlì di Dante Alighieri” condotta da Marco Viroli e Gabriele Zelli (sabato 5 settembre, ritrovo alle ore 17.00 sempre sul sagrato dell’Abbazia di San Mercuriale).

Tutte le prenotazioni dovranno passare attraverso la mail della segreteria organizzativa segreteria@ammpforlung.it oppure telefonando al numero 393 64 05 340 (Daniela).

Sabato 5 settembre, la “Not(t)e di Respiri” avrà luogo nell’incredibile cornice di piazza Saffi a Forlì̀ dove sarà allestito il palco su cui si esibiranno tutti gli artisti. Inoltre grazie alla predisposizione di due maxischermi laterali per la proiezione dei contributi video verrà garantita la migliore visione a tutti coloro che vorranno seguire l’evento attraverso il web e alle Associazioni intenzionate a portare il proprio contributo online.
L’evento, infatti, sarà trasmesso in diretta sui principali canali social. Inoltre tutte gli interventi delle associazioni che intendono contribuire alla “Not(t)e di Respiri” saranno trasmessi sul maxi schermo posto sul palco di Forlì.
Torneranno a esibirsi sul palco i vincitori del format musicale Sharing Breath 2019 nella formazione Sharing Breath Orchestra, composta dai 20 musicisti, provenienti da tutta Italia che lo scorso hanno condiviso il loro respiro attraverso la canzone “Lasciami Correre” scritta da Luca Bollini, arrangiata da Marco Sabiu e dedicata ai pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio che combattono ogni giorno per la loro vita.
Il programma dello spettacolo è stato pensato per trasmettere l’energia del respiro e della condivisione attraverso la musica. Ma non solo. I ragazzi di CavaRei, ad esempio, parteciperanno attraverso un video dedicato al respiro e alla condivisione. Inoltre quest’anno verrà dato più spazio alle parole con gli interventi di Ivano Marescotti, Tita Ruggeri e Mattia Filippelli.
Ivano Marescotti e il Maestro Marco Sabiu chiameranno sul palco i due autori dei migliori testi presentati al “Concorso Autori Sharing Breath” e verranno consegnati il Premio “Filippo Corvini” per il miglior testo assoluto e il Premio “Sharing Breath” per il miglior testo dedicato al respiro e di cui il Maestro Marco Sabiu e Luca Bollini realizzeranno il brano musicale.
In tutto sono stati oltre 800 i testi raccolti e i migliori 50 sono entrati a fare parte del Libro “Respiriamo Insieme”. Dal 2 al 7 settembre i testi presenti nel libro saranno messi in mostra grazie ad appositi pannelli installati sotto i loggiati di piazza Saffi a Forlì.
La serata proseguirà con “Insieme in un respiro #BreatheTogether” il momento in cui verrà dedicato un minuto alla gioia di condividere i nostri respiri con chi ne ha meno di noi, rubati da malattie più o meno rare ma troppo spesso irrecuperabili.

Il respiro è quell’azione incontrollabile che poco dopo essere arrivati in questo mondo iniziamo a fare in modo naturale e che per tutta la vita faremo senza prestarvi troppa attenzione. Quanti gesti preceduti da un respiro che nemmeno notiamo… sorridere, piangere, urlare, parlare… un abbraccio, fare l’amore… incontrare gli amici, correre, sospirare… Mai ci fermiamo a pensare a quanto quei respiri possano essere importanti per noi, per le persone vicine a noi… per tutti! Il respiro è quel semplice, naturale, incontrollabile gesto che rappresenta la nostra energia e la sua condivisione con il mondo.

Quale modo migliore di dimostrare la sua importanza se non quello di farlo insieme, tutti insieme allo stesso momento… seguendo lo stesso ritmo!

Per informazioni:
AMMP ODV
piazzale Falcone e Borsellino, 6,
47121 Forlì,
cell. 320 1656464
segreteria@ammpforlung.it
www.ammpforlung.it
www.nottedirespiri.com
www.sharingbreath.com

Questo post è stato letto 90 volte

Avatar photo

Marco Viroli

Marco Viroli è nato a Forlì il 19 settembre 1961. Scrittore, poeta, giornalista pubblicista, copywriter, organizzatore di eventi, laureato in Economia e Commercio, nel suo curriculum vanta una pluriennale esperienza di direzione artistica e organizzazione di mostre d’arte, reading, concerti, spettacoli, incontri con l’autore, ecc., per conto di imprese ed enti pubblici. Dal 2006 al 2008 ha curato le rassegne “Autori sotto la torre” e “Autori sotto le stelle” e, a cavallo tra il 2009 e il 2010, si è occupato di pubbliche relazioni per la Fondazione “Dino Zoli” di arte contemporanea. Tra il 2010 e il 2014 ha collaborato con “Cervia la spiaggia ama il libro” (la più antica manifestazione di presentazioni librarie in Italia) e con “Forlì nel Cuore”, promotrice degli eventi che si svolgono nel centro della città romagnola. Dal 2004 è scrittore e editor per la casa editrice «Il Ponte Vecchio» di Cesena. Autore di numerose prefazioni, dal 2010 cura la rubrica settimanale “mentelocale” sul free press settimanale «Diogene», di cui, dal 2013, è anche direttore responsabile. Nel 2013 e nel 2014, ha seguito come ufficio stampa le campagne elettorali di Gabriele Zelli e Davide Drei, divenuti poi rispettivamente sindaci di Dovadola (FC) e Forlì. Nel 2019 ha supportato come ufficio stampa la campagna elettorale di Paola Casara, candidata della lista civica “Forlì cambia” al Consiglio comunale di Forlì, centrando anche in questo caso l’obiettivo. Dal 2014 al 2019 è stato addetto stampa di alcune squadre di volley femminile romagnole (Forlì e Ravenna) che hanno militato nei campionati di A1, A2 e B. Come copywriter freelance ha collaborato con alcune importanti aziende locali e nazionali. Dal 2013 al 2016 è stato consulente di PubliOne, agenzia di comunicazione integrata, e ha collaborato con altre agenzie di comunicazione del territorio. Dal 2016 al 2017 è stato consulente di MCA Events di Milano e dal 2017 al 2020 ha collaborato con la catena Librerie.Coop come consulente Ufficio Stampa ed Eventi. Dal 2016 al 2020 è stato fondatore e vicepresidente dell’associazione culturale Direzione21 che organizza la manifestazione “Dante. Tòta la Cumégia”, volta a valorizzare Forlì come città dantesca e che culmina ogni anno con la lettura pubblica integrale della Divina Commedia. Da settembre 2019 a dicembre 2020 è stato fondatore e presidente dell’associazione culturale “Amici dei Musei San Domenico e dei monumenti e musei civici di Forlì”. Da dicembre 2020 è direttore artistico della Fabbrica delle Candele, centro polifunzionale della creatività del Settore delle Politiche Giovanili del Comune di Forlì. PRINCIPALI PUBBLICAZIONI Nel 2003 ha pubblicato la prima raccolta di versi, Se incontrassi oggi l’amore. Per «Il Ponte Vecchio» ha dato alle stampe Il mio amore è un’isola (2004), Nessun motivo per essere felice (foto di N. Conti, 2007) e "Canzoni d'amore e di funambolismo (2021). Suoi versi sono apparsi su numerose antologie, tra cui quelle dedicate ai Poeti romagnoli di oggi e… («Il Ponte Vecchio», 2005, 2007, 2009, 2011, 2013), Sguardi dall’India (Almanacco, 2005) e Senza Fiato e Senza Fiato 2 (Fara, 2008 e 2010). I suoi libri di maggior successo sono i saggi storici pubblicati con «Il Ponte Vecchio»: Caterina Sforza. Leonessa di Romagna (2008), Signore di Romagna. Le altre leonesse (2010), I Bentivoglio. Signori di Bologna (2011), La Rocca di Ravaldino in Forlì (2012). Nel 2012 è iniziato il sodalizio con Gabriele Zelli con il quale ha pubblicato: Forlì. Guida alla città (foto di F. Casadei, Diogene Books, 2012), Personaggi di Forlì. Uomini e donne tra Otto e Novecento («Il Ponte Vecchio», 2013), Terra del Sole. Guida alla città fortezza medicea (foto di F. Casadei, Diogene Books, 2014), I giorni che sconvolsero Forlì («Il Ponte Vecchio», 2014), Personaggi di Forlì II. Uomini e donne tra Otto e Novecento («Il Ponte Vecchio», 2015), Fatti e Misfatti a Forlì e in Romagna («Il Ponte Vecchio», 2016), Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna volume 2 («Il Ponte Vecchio», 2017); L’Oratorio di San Sebastiano. Gioiello del Rinascimento forlivese (Tip. Valbonesi, 2017), Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna, vol. 3 («Il Ponte Vecchio», 2018). Nel 2014, insieme a Sergio Spada e Mario Proli, ha pubblicato per «Il Ponte Vecchio» il volume Storia di Forlì. Dalla Preistoria all’anno Duemila. Nel 2017, con Castellari C., Novara P., Orioli M., Turchini A., ha dato alle stampe La Romagna dei castelli e delle rocche («Il Ponte Vecchio»). Nel 2018 ha pubblicato, con Marco Vallicelli e Gabriele Zelli., Antiche pievi. A spasso per la Romagna, vol.1 (Ass. Cult. Antica Pieve), cui ha fatto seguito, con gli stessi coautori, Antiche pievi. A spasso per la Romagna, vol. 2-3-4 (Ass. Cult. Antica Pieve). Nel 2019, ha pubblicato con Flavia Bugani e Gabriele Zelli Forlì e il Risorgimento. Itinerari attraverso la città, foto di Giorgio Liverani,(Edit Sapim, 2019). Sempre nel 2019 ha pubblicato a doppia firma con Gabriele Zelli Fatti e Misfatti a Forlì e in Romagna volume 4 («Il Ponte Vecchio») e Forlì. Guida al cuore della città (foto di F. Casadei, Diogene Books). Con Gabriele Zelli ha inoltre dato alle stampe: La grande nevicata del 2012 (2013), Sulle tracce di Dante a Forlì (2020), in collaborazione con Foto Cine Club Forlì, Itinerario dantesco nella Valle dell’Acquacheta (2021), foto di Dervis Castellucci e Tiziana Catani, e I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese (2021), foto di D. Castellucci e T. Batani. È inoltre autore delle monografie industriali: Caffo. 1915-2015. Un secolo di passione (Mondadori Electa, 2016) e Bronchi. La famiglia e un secolo di passione imprenditoriale (Ponte Vecchio, 2016). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *