Prorogato al 30 settembre il termine delle domande per il Premio Persiani

Franco Persiani

E’ stato prorogato al 30 settembre 2020 il termine delle presentazioni delle domande per partecipare al bando relativo al Premio Franco Persiani. Tale iniziativa è promossa da Ser.In.Ar., unitamente all’Associazione Italiana di Aeronautica ed Astronautica (sez. Emilia Romagna) e al Centro Studi Franco Persiani, e riguarda un Premio di Laurea presso la Scuola di Ingegneria ed Architettura dell’Università di Bologna, al fine di onorare in memoria del prof. Franco Persiani, scomparso il 30 ottobre 2015. Tale Premio, giunto alla terza edizione, ha un importo di euro 3.000,00 ed è destinato a laureati che hanno discusso la propria tesi di laurea (magistrale o specialistica) sul tema “Innovazione per il settore aeronautico” nel periodo fra il 1 ottobre 2019 e il 30 settembre 2020.

I candidati che intendono partecipare al bando (scaricabile sul sito www.serinar.unibo.it) devono presentare domanda di ammissione entro il 30 settembre 2020, direttamente presso la sede Ser.In.Ar. di Cesena (via Uberti, 48 dalle 9,00 alle 12,00) o tramite raccomandata con avviso di ricevimento oppure tramite posta certificata all’indirizzo serinar@legalmail.it. Si prega di leggere attentamente il bando integrale, specie per quanto concerne i documenti da allegare alla domanda. Il bando è scaricabile al seguente link: https://www.serinar.unibo.it/wp-content/uploads/2020/07/20200715092221bando_premio-persiani-2020_1-1.pdf

Questo post è stato letto 71 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *