Vernice Art Fair torna a Forlì dal 17 al 19 marzo 2023 e festeggia vent’anni!

La più importante fiera d’arte della Romagna, compie vent’anni e li festeggia nella consapevolezza di aver dato l’opportunità a molti artisti di avere grande visibilità e di potersi affermare sulle scene dell’arte nazionale e a volte internazionale.
La sua formula vincente e la sua longevità ne hanno fatto un punto di riferimento nelle scene dell’arte contemporanea; sapendosi rinnovare e ampliare negli anni, dando voce a nuovi interlocutori e proponendo eventi volti a stimolare un sempre crescente interesse sul pubblico.
Per festeggiare questa sua ventesima edizione, Vernice art fair, organizza al suo interno diversi eventi creati ad hoc, come  la mostra I “VENTI” della Memoria a cura di Rodolfo Bertozzi, Francesca Caldari e Hazel Tedaldi, che presenta all’ingresso della Fiera di Forlì una selezione di opere di alcuni noti artisti che hanno fatto grande l’Arte in Romagna, scomparsi negli ultimi due decenni.
Un tributo a nomi che con il loro impegno artistico hanno lasciato un solco e una traccia indelebile sul modus operandi delle nuove generazioni artistiche. Gli artisti esposti sono: Mauro Andrea, Gino Balena, Enzo Bellini, Mario Bertozzi, Dario Fo, Luciano Caldari, Domenico Cancelli, Roberto Casadio, Gianni Cinciarini, Angelo Fabbri, Ilario Fioravanti, Maurizio Monti, Anna Maria Nanni, Pier Claudio Pantieri, Carla Poggi, Angelo Ranzi, Giulio Ruffini, Ivo Sassi, Gaudio Serra, Alberto Sughi.
Sempre in onore di questo importante compleanno, va menzionata la performance Venti Vernice, con Schizophrenic Art a cura di Antonella Turci che si terrà sabato 18 marzo alle ore 17,30.
Tra le novità di quest’anno  un evento vede protagonista Mattia Consonni con Musica per gli occhi experience realizzato grazie alla collaborazione con Biancoscuro Art Magazine. Consonni, grande collezionista di vinili, divoratore di brani di ogni genere musicale, è anche il salvatore di tanti dischi usurati dall’uso e dal tempo. E’ con questi vinili, che Consonni crea, incluendoli nelle sue opere d’arte; un supporto per l’ascolto diventa “cibo” per gli occhi.
Altro evento novità, la mostra INI-INTERNAZIONALE NOVATRICE INFINITESIMALE, Gabriel- Aldo Bertozzi e Gabriella Giansante. L’inismo è un movimento fondato da Gabriel- Aldo Bertozzi nel 1980, che vede l’impiego di nuove scritture calligrafiche, alfabetiche, simboliche e alchemiche. 
Tra le presenze ormai consolidate non mancano quella di Ignazio Fresu con sempre nuove entusiasmanti installazioni; in questa edizione presenterà Verrà la morte e avrà i tuoi occhi. Il titolo è tratto dalla poesia di Cesare Pavese, i cui diciannove versi sono similmente il numero diciannove degli alti monoliti in granulato minerale che compongono l’installazione.
Oscar Dominguez quale curatore di 4×4 alla sua XVIII edizione presenta quattro giovani promettenti, Ana Bonacini, Bruno Fronteddu, Maria Chiara Marino, Stefania Nirella e l’Associazione Graffio3 nelle persone di Claudio Irmi, Giampiero Maldini e Luciano Medri, ha coinvolto numerose scuole primarie e secondarie in un concorso artistico intitolato “Chi trova un amico…”, dove agli alunni è stato chiesto di presentare elaborati che esprimano la gioia di una vera amicizia.
Torna quest’anno Arte per la Nave, giunta alla sua 15° edizione, la storica Asta di beneficenza grazie alla sensibilità e alla generosità di circa 50  artisti che hanno omaggiato le loro opere alla scuola, donerà tutto il ricavo  al Fondo Aiuti allo Studio Don Lino Andrini, con il quale poter assegnare Borse di studio e aiuti economici agli alunni delle Scuole La Nave.
In questa edizione il dialogo tra le Accademie d’Arte ha come oggetto il Libro d’artista.
I quattro migliori artisti, selezionati da un’autorevole giuria, potranno esporre in un proprio stand indipendente nella prossima XXI edizione della manifestazione.
Le Accademie coinvolte sono quella Bologna coordinata dalla Prof.ssa Vanna Romualdi , quella di Ravenna coordinata dalla Prof.ssa Silvia Bertiè,  quella di Verona coordinata dai Professori Mauro Pipani e Daniela Rosi e quella di Firenze dalla Prof.ssa Paola Bitelli.
Romagna Fiere da sempre attenta al sociale, ospita Anime senza voce che promuove la sua attività artistica propedeutica all’opera di sensibilizzazione verso un tema molto delicato come quello “dell’abuso minorile”.
Grazie alla collaborazione di Giorgio Bertozzi e Ferdan Yusufi è possibile ammirare in fiera, già da diverse edizioni, lo spazio Euroexpoart dal sapore artistico internazionale.
Infatti oltre ad artisti italiani, presenta ben 25 Nazioni ed esattamente,  Armenia, Bangladesh, Bielorussia, Bulgaria, Canada, Cina, Cuba, Emirati Uniti, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Iran, Israele, Libano, Marocco, Messico, Serbia, Siria, Sud Sudan, Svizzera, Turchia, Ungheria, Usa.
Euroexpoart propone inoltre vari progetti: Iran Contemporary Art, 50 opere di artisti iraniani presentati con una videoproiezione, Contemporanea Galleria d’arte (sedi a Bari e a Foggia) con una selezione prestigiosa di artisti storicizzati, un’installazione di Valter Vari intitolata L’Ultima cena e l’Associazione romana i Cento pittori di Via Margutta, con qualificata presenza di artisti associati.
Teso  a promuovere le opere più meritevoli e talvolta più originali si riconferma poi l’organizzazione dell’attesissimo XX Concorso Coinè per l’Arte, che in questa edizione ha visto una partecipazione davvero numerosa e di qualità.
Accanto ai finalisti del Concorso Coinè per l’Arte,  una sezione ospita le opere di Luz Maria Gonzalez Rodriguez, Francesca Guiducci ed Elena Modelli, le tre vincitrici della III edizione della Mostra Concorso Premio d’arte Caterina Sforza Logos, organizzata da Marilena Spataro e Francesca Caldari che si è tenuta nel 2022 presso il Salone del Commissario, Palazzo Pretorio di Terra del Sole.
Questo e tanto altro è Vernice art fair, XX edizione e vi aspetta dal 17 al 19 marzo presso la fiera di Forlì!
Inaugurazione Venerdì 17 marzo alle ore 17,30 alla presenza di Luciana Garbuglia, Consigliera della Provincia di Forlì-Cesena e Sindaca di San Mauro Pascoli (FC).
Orari di apertura: venerdì 17 marzo dalle 16.30 alle 19.30; sabato 18 e domenica 19 dalle 10,00 alle 19,30.
Biglietto intero: euro 8; Per info: www.verniceartfair.it

Questo post è stato letto 132 volte

Avatar photo

Marco Viroli

Marco Viroli è nato a Forlì il 19 settembre 1961. Scrittore, poeta, giornalista pubblicista, copywriter, organizzatore di eventi, laureato in Economia e Commercio, nel suo curriculum vanta una pluriennale esperienza di direzione artistica e organizzazione di mostre d’arte, reading, concerti, spettacoli, incontri con l’autore, ecc., per conto di imprese ed enti pubblici. Dal 2006 al 2008 ha curato le rassegne “Autori sotto la torre” e “Autori sotto le stelle” e, a cavallo tra il 2009 e il 2010, si è occupato di pubbliche relazioni per la Fondazione “Dino Zoli” di arte contemporanea. Tra il 2010 e il 2014 ha collaborato con “Cervia la spiaggia ama il libro” (la più antica manifestazione di presentazioni librarie in Italia) e con “Forlì nel Cuore”, promotrice degli eventi che si svolgono nel centro della città romagnola. Dal 2004 è scrittore e editor per la casa editrice «Il Ponte Vecchio» di Cesena. Autore di numerose prefazioni, dal 2010 cura la rubrica settimanale “mentelocale” sul free press settimanale «Diogene», di cui, dal 2013, è anche direttore responsabile. Nel 2013 e nel 2014, ha seguito come ufficio stampa le campagne elettorali di Gabriele Zelli e Davide Drei, divenuti poi rispettivamente sindaci di Dovadola (FC) e Forlì. Nel 2019 ha supportato come ufficio stampa la campagna elettorale di Paola Casara, candidata della lista civica “Forlì cambia” al Consiglio comunale di Forlì, centrando anche in questo caso l’obiettivo. Dal 2014 al 2019 è stato addetto stampa di alcune squadre di volley femminile romagnole (Forlì e Ravenna) che hanno militato nei campionati di A1, A2 e B. Come copywriter freelance ha collaborato con alcune importanti aziende locali e nazionali. Dal 2013 al 2016 è stato consulente di PubliOne, agenzia di comunicazione integrata, e ha collaborato con altre agenzie di comunicazione del territorio. Dal 2016 al 2017 è stato consulente di MCA Events di Milano e dal 2017 al 2020 ha collaborato con la catena Librerie.Coop come consulente Ufficio Stampa ed Eventi. Dal 2016 al 2020 è stato fondatore e vicepresidente dell’associazione culturale Direzione21 che organizza la manifestazione “Dante. Tòta la Cumégia”, volta a valorizzare Forlì come città dantesca e che culmina ogni anno con la lettura pubblica integrale della Divina Commedia. Da settembre 2019 a dicembre 2020 è stato fondatore e presidente dell’associazione culturale “Amici dei Musei San Domenico e dei monumenti e musei civici di Forlì”. Da dicembre 2020 è direttore artistico della Fabbrica delle Candele, centro polifunzionale della creatività del Settore delle Politiche Giovanili del Comune di Forlì. PRINCIPALI PUBBLICAZIONI Nel 2003 ha pubblicato la prima raccolta di versi, Se incontrassi oggi l’amore. Per «Il Ponte Vecchio» ha dato alle stampe Il mio amore è un’isola (2004), Nessun motivo per essere felice (foto di N. Conti, 2007) e "Canzoni d'amore e di funambolismo (2021). Suoi versi sono apparsi su numerose antologie, tra cui quelle dedicate ai Poeti romagnoli di oggi e… («Il Ponte Vecchio», 2005, 2007, 2009, 2011, 2013), Sguardi dall’India (Almanacco, 2005) e Senza Fiato e Senza Fiato 2 (Fara, 2008 e 2010). I suoi libri di maggior successo sono i saggi storici pubblicati con «Il Ponte Vecchio»: Caterina Sforza. Leonessa di Romagna (2008), Signore di Romagna. Le altre leonesse (2010), I Bentivoglio. Signori di Bologna (2011), La Rocca di Ravaldino in Forlì (2012). Nel 2012 è iniziato il sodalizio con Gabriele Zelli con il quale ha pubblicato: Forlì. Guida alla città (foto di F. Casadei, Diogene Books, 2012), Personaggi di Forlì. Uomini e donne tra Otto e Novecento («Il Ponte Vecchio», 2013), Terra del Sole. Guida alla città fortezza medicea (foto di F. Casadei, Diogene Books, 2014), I giorni che sconvolsero Forlì («Il Ponte Vecchio», 2014), Personaggi di Forlì II. Uomini e donne tra Otto e Novecento («Il Ponte Vecchio», 2015), Fatti e Misfatti a Forlì e in Romagna («Il Ponte Vecchio», 2016), Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna volume 2 («Il Ponte Vecchio», 2017); L’Oratorio di San Sebastiano. Gioiello del Rinascimento forlivese (Tip. Valbonesi, 2017), Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna, vol. 3 («Il Ponte Vecchio», 2018). Nel 2014, insieme a Sergio Spada e Mario Proli, ha pubblicato per «Il Ponte Vecchio» il volume Storia di Forlì. Dalla Preistoria all’anno Duemila. Nel 2017, con Castellari C., Novara P., Orioli M., Turchini A., ha dato alle stampe La Romagna dei castelli e delle rocche («Il Ponte Vecchio»). Nel 2018 ha pubblicato, con Marco Vallicelli e Gabriele Zelli., Antiche pievi. A spasso per la Romagna, vol.1 (Ass. Cult. Antica Pieve), cui ha fatto seguito, con gli stessi coautori, Antiche pievi. A spasso per la Romagna, vol. 2-3-4 (Ass. Cult. Antica Pieve). Nel 2019, ha pubblicato con Flavia Bugani e Gabriele Zelli Forlì e il Risorgimento. Itinerari attraverso la città, foto di Giorgio Liverani,(Edit Sapim, 2019). Sempre nel 2019 ha pubblicato a doppia firma con Gabriele Zelli Fatti e Misfatti a Forlì e in Romagna volume 4 («Il Ponte Vecchio») e Forlì. Guida al cuore della città (foto di F. Casadei, Diogene Books). Con Gabriele Zelli ha inoltre dato alle stampe: La grande nevicata del 2012 (2013), Sulle tracce di Dante a Forlì (2020), in collaborazione con Foto Cine Club Forlì, Itinerario dantesco nella Valle dell’Acquacheta (2021), foto di Dervis Castellucci e Tiziana Catani, e I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese (2021), foto di D. Castellucci e T. Batani. È inoltre autore delle monografie industriali: Caffo. 1915-2015. Un secolo di passione (Mondadori Electa, 2016) e Bronchi. La famiglia e un secolo di passione imprenditoriale (Ponte Vecchio, 2016).