XXIII Lotteria della Solidarietà: consegnarti i costributi ai progetti vincenti

Venerdì 2 febbraio 2024 si è svolta in Comune a Forlì la consegna ufficiale dei contributi ai progetti vincenti della XXIII edizione della Lotteria della Solidarietà, iniziativa di raccolta fondi promossa congiuntamente dall’Associazione Amici di don Dario, da VolontaRomagna e dal Consorzio di Solidarietà Sociale.

Hanno partecipato all’evento in rappresentanza delle organizzazioni promotrici, Alberto Bravi (Associazione Amici di Dario), Corinna Crippa (Consorzio Solidarietà Sociale Forlì-Cesena), Carla Benelli (VolontaRomagna). Sono inoltre intervenuti mons. Livio Corazza (vescovo di Forlì-Bertinoro), Barbara Rossi (assessore al welfare del Comune di Forlì), Carmelina Labruzzo (assessore al welfare del Comune di Cesena), Carlo Verona (assessore alla cultura del Comune di Cesena), Maurizia Squarzi (consigliere Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì) e Gianni Lombardi (vice-presidente BCC Credito Cooperativo Ravennate Forlivese Imolese). In rappresentanza delle aziende sponsor era presente Michela Marzoli, direttore marketing Club del Sole, che ha offerto il primo premio della Lotteria.

I progetti premiati sono i seguenti:

Casa Luciana, un’opportunità di vita autonoma, promosso dalla cooperativa sociale L’Accoglienza di Forlì, finalizzato al sostegno del gruppo appartamento Casa Luciana per persone in difficoltà, ma con alti livelli di autonomia, al fine di favorire un accompagnamento volto alla loro integrazione sociale. Sono stati destinati al progetto 2.000 euro.

Crescere nella comunità, promosso dall’associazione Welcome ODV di Forlì, che si pone l’obiettivo di avviare processi di inclusione per bambini e adolescenti con backgound migratorio, valorizzandone le differenze sociali. Sono stati destinati al progetto 1.500 euro.

I maltagliati: progetto integrato di educazione e inclusione lavorativa promosso dalla cooperativa sociale Paolo Babini di Forlì, finalizzato alla conoscenza delle abilità dei ragazzi con disagio sociale e alla loro valorizzazione in prospettiva professionalizzante, tramite laboratori di cucina. Sono stati destinati al progetto 1.500 euro.

Terra e natura: torniamo all’aria aperta, promosso dalla cooperativa sociale Kara Bobowski di Modigliana, finalizzato al ripristino di un terreno danneggiato dall’alluvione, per attività agricole (vigneto e uliveto) a vantaggio di persone con fragilità. Sono stati destinati al progetto 1.000 euro.

Fondo Carcere: la Lotteria, come di consueto, ha destinato 1.500 euro al Fondo Carcere gestito da don Enzo Zannoni, cappellano della Casa Circondariale di Forlì.

La XXIII edizione della Lotteria della Solidarietà, grazie ai 44.755 biglietti collocati, ha ridistribuito al Terzo Settore locale 38.829,00 euro, dei quali 7.500,00 ai progetti sopra citati, mentre i rimanenti 31.329,00 sono stati ristornati alle organizzazioni che si sono impegnate nella vendita dei biglietti a sostegno delle loro attività. Complessivamente nelle 23 edizioni la Lotteria ha destinato al non profit ben510.705,00 euro.

Questo post è stato letto 202 volte

Commenti Facebook
Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi".