Il cambiamento è giovane, l’aperitivo di cambiaForlì

foto evento giovaniEntusiasmo e grande partecipazione hanno fatto da cornice all’aperitivo offerto dai giovani della Lista Civica CambiaForlì ai loro coetanei che hanno gremito il Bar L’Urlo di via Marcolini il 29 aprile scorso.

L’evento organizzato da Giacomo Mattarelli, Claudia Mazzetti, Giovanni Gramellini e Davide Di Campli ha posto l’attenzione sulle questioni che interessano più da vicino l’universo giovanile, dalle opportunità di aggregazione (siano esse sportive, ludiche, culturali), alla formazione (superiore e universitaria) e fino al lavoro e alle effettive possibilità di inserimento dei giovani nelle aziende del territorio.

In particolare i giovani di CambiaForlì hanno puntato sulla necessità di maggior integrazione fra giovani forlivesi e universitari, sull’esigenza di individuare luoghi pubblici per lo studio e le relazioni, sulla maggior flessibilità degli orari per i locali pubblici, sul desiderio di tariffe più abbordabili per l’affitto di strutture sportive di proprietà comunale. Ma i giovani di CambiaForlì vogliono dire la loro anche a livello amministrativo, per questo hanno proposto la creazione di un Tavolo permanente delle associazioni giovanili, al fine di confrontarsi e di offrire il proprio contributo alla progettazione pubblica in termini di politiche giovanili.

All’evento hanno partecipato anche Mario Russomanno, direttore di Multifor e Fabio Casini, responsabile del Punto Europa dell’Università di Bologna, sede di Forlì, unitamente a Luigi Ascanio, candidato sindaco di CambiaForlì!.

Questo post è stato letto 101 volte

Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini), "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di Luca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) e "Innamorata di Dio. Bendetta Bianchi Porro raccontata ai ragazzi". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *